Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Medicina Non Convenzionale

Diabete di tipo II: curarlo senza farmaci con l'alimentazione integrale e la fitoterapia

Medicina Non Convenzionale

Diabete di tipo II: curarlo senza farmaci con l'alimentazione integrale e la fitoterapia

Medicina Non Convenzionale

Diabete di tipo II: curarlo senza farmaci con l'alimentazione integrale e la fitoterapia
352 condivisioni


Domenico Battaglia - 30/01/2017

Se vogliamo invece approcciarci al diabete mellito (specialmente quello di tipo II) in modo più fisiologico e naturale, il cambio di alimentazione sembra essere il primo fattore determinante. Recentemente abbiamo potuto acquisire ulteriori dati in proposito e si visto che i protocolli alimentari previsti nelle linee guida per il diabete sono risultati insufficienti, in molti casi, per il controllo ponderale e la riduzione dei valori della glicemia. Inoltre, la difficoltà nell'attuazione di questi protocolli alimentari ha portato un congruo numero di pazienti ad abbandonarne l'utilizzo.

Si è recentemente dimostrato invece che un percorso alimentare che esclude completamente il cibo di provenienza animale, che utilizza cibi poco processati industrialmente e dunque integrali e più freschi possibili, può molto facilmente produrre un efficace calo ponderale ed un miglior controllo della glicemia. Negli studi condotti il valore dell'emoglobina glicata si era ridotto dello 0,4% in quei pazienti che seguivano i protocolli alimentari delle linee guida e di ben 1,2% (3 volte superiore) in quei pazienti che seguivano un protocollo vegano nell'arco di 22 settimane.

So bene che il lettore si starà chiedendo: “Ma allora cosa devo mangiare?” La risposta è molto semplice e ci assicura un valido apporto di macro e micro nutrienti.

 

Regole generali di aliementazione

  • utilizzare per una quota importante il cibo crudo e naturale (60-80%);
  • utilizzare pochissimi oli (anche se di origine vegetale) e sceglierli di qualità;
  • prediligere alimenti e modalità di cottura che mantengono basso l'indice glicemico (breve cottura al vapore per esempio).

 

Cibi consigliati 

  • Cereali 100% integrali, specialmente quelli con il più basso indice glicemico (segale, miglio, avena ecc.).
  • Legumi, tutti ottimi apportatori di proteine amidi e grassi (fagioli, ceci, piselli ecc.).
  • Verdura/Ortaggi: specialmente quelle a basso indice glicemico (la maggior parte).
  • Frutta: tutta quella di stagione, riducendo le quantità di quella zuccherina, come per esempio il melone, o di quella troppo grassa (avocado).
  • Essere parsimoniosi nel consumo di frutta secca (noci, mandorle ecc.) e di quella essiccata come uvetta sultanina, ecc.

 


 Leggi anche:

Alimentazione per il diabete: dolci a basso indice glicemico


 

Fitoterapici e fitocomplessi per contrastare il diabete


Dalla Nostra Madre Terra ci arrivano sempre degli aiuti. Conoscenze secolari e recentissime hanno identificato alcune piante e alcune sostanze estratte da esse (fitocomplessi) che possono essere di grande aiuto nella patologia diabetica. Di seguito le principali e più conosciute. 

  • Cromo picolinato: ha un'azione di miglioramento della tolleranza al glucosio e ne equilibra i livelli ematici
  • Gymnema sylvestre: stimola la secrezione di insulina a livello pancreatico. Alcuni studi hanno anche dimostrato un effetto rigenerativo sulle cellule beta del pancreas
  • Acido Alfa-Lipoico: migliora l'efficienza dell'insulina e riduce i sintomi della neuropatia diabetica
  • Solfato di Vanadile: migliora la componente della resistenza insulinica
  • Cannella: favorisce la tolleranza al glucosio
  • Complesso multivitaminico B: contribuisce a migliorare il metabolismo cellulare e dunque l'utilizzo più efficace del glucosio
  • Acidi Grassi Omega3 + olio di Enotera: migliora l'attività insulinica e la sintomatologia neuropatica
  • Aglio e sue varietà: i tioallili in essi contenuti migliorano a più livelli il controllo della glicemia
  • Aloe species: migliora il metabolismo glucidico, dei trigliceridi e del colesterolo
  • Momordica Charantia: ha un ottimo effetto ipoglicemizzante
  • Fieno greco: anch'esso ha potere ipoglicemizzante
  • Epigallocatechingallato (fragole, Tè Verde, Poterium spinosum): sostanza protettiva delle cellule beta
  • Vaccinium myrtillus: la Mirtillina, un antocianoside presente nel frutto, consente un controllo della glicemia svolgendo un’attività simile all'insulina

Vi sarebbero da citare molte altre piante ed erbe medicinali che in modo diretto o indiretto vengono in soccorso del paziente diabetico, ma rimando il lettore eventualmente al proprio Medico di fiducia che potrà guidarlo in questo percorso.


 

Sei interessato al diebete? Guarda questa rivista tutta dedicata al tema del diabete e alla sua cura con l'alimentazione e altre terapie naturali



Domenico Battaglia
Laureato in Medicina e Chirurgia, Specialista in Urologia/Andrologia, Master Internazionale di I livello in Alimentazione e Dietetica... Leggi la biografia
Laureato in Medicina e Chirurgia, Specialista in Urologia/Andrologia, Master Internazionale di I livello in Alimentazione e Dietetica Vegetariana.Svolge attività di consulenza come libero professionista (Milano, Padova, Modena, Ferrara, Cesena, Roma).Autore del libro Medicina Consapevole, con un poco di zucchero la pillola andrà giù? edito da... Leggi la biografia

352 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Potrebbero interessarti


Libro in formato e-book:
Omaggio Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"