Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Medicina Non Convenzionale

La Malattia: Momento Quantico e Resilienza. La risposta Biointegrata

Medicina Non Convenzionale

La Malattia: Momento Quantico e Resilienza. La risposta Biointegrata

Medicina Non Convenzionale

La Malattia: Momento Quantico e Resilienza. La risposta Biointegrata
263 condivisioni

6° Congresso Internazionale di Medicina Biointegrata, “La Malattia: Momento Quantico e Resilienza. La risposta Biointegrata”. Roma 5-6-7 aprile 2019 Convention Centre – Palazzo Carpegna 


Redazione Scienza e Conoscenza - 25/02/2019

La SIMeB, Società Italiana di Medicina Biointegrata, presenta il VI Congresso di Medicina Biointegrata.

Un nuovo appuntamento all’insegna di proposte scientifiche innovative, esiti di recenti studi e ricerche, mirato ad affrontare, in un’ottica di Medicina Biointegrata, un tema quanto mai attuale. La malattia: momento quantico e resilienza, in una risposta che comprenda Evidenze Scientifiche e Centralità del Paziente, due realtà opposte e complementari, verso l’affermazione di una nuova medicina.


Scopri il congresso


In Medicina Accademica viene posta al centro dell’attenzione la malattia, la si analizza nei suoi risvolti patologici e clinici per poter giungere alla definizione di un percorso terapeutico, ritenuto oggettivamente il migliore, al fine di combatterla e possibilmente risolverla.

Tale concetto comporta studi e ricerche diretti all’individuazione ed all’applicazione di evidenze scientifiche e protocolli validati statisticamente.

In Medicina Biointegrata la malattia viene concepita come la modalità con cui l’organismo malato esprime il suo malessere. Tale visione, ponendo al centro la persona e non la sua patologia, pur avvalendosi dei riferimenti costituiti dalle evidenze di ordine scientifico, mira a personalizzare l’approccio al paziente con la sua problematica e non alla specifica malattia di cui è portatore.

E’ così che, nell’applicazione del moderno linguaggio costituzionale, proprio della Medicina Biointegrata, i concetti di omeostasi ed allostasi, nonché quello di resilienza, assumono nuova luce e significato pratico. Allo stesso tempo la malattia viene vista come momento quantico, come evento che, nel bene e nel male, può cambiare la nostra esistenza. Una crisi vissuta come occasione per ritrovarci, che ci porta a muovere in maniera attiva e non reattiva, un’evoluzione che pone al centro la nostra essenza più profonda, compresa nel piano infinito dell’esistenza umana.


 

"Io sono il tempo, io sono il mio tempo; io sono lo spazio, io sono il mio spazio; e coniugando lo spazio-tempo determino il mio divenire come un momento quantico che si proietta nell’Infinito da cui provengo e a cui tornerò"


Il Programma

Dopo i saluti di Dante Chiriacò, coordinatore della Commissione per le Medicine non Convenzionali della FNOMCeO, in osservanza dei principi di cui sopra, il Congresso inizierà con una sessione dedicata agli aspetti filosofici e ai risvolti pratici di tale modello di Medicina. Giulio Lucchetta, filosofo, docente all’Università di Chieti, infatti, aprirà il Congresso; ciò a rimarcare il connubio stretto tra filosofia e medicina, due aspetti indissolubilmente correlati allo studio dell’uomo e dei suoi risvolti fisiopatologici ed esistenziali.

A seguire, in un crescendo di riflessioni, le relazioni di Massimo Fioranelli e Gioacchino Pagliaro, quindi un tuffo nei significati e simboli della malattia e della guarigione in medicina tradizionale cinese a cura di Tiziana D’Onofrio; chiude il pomeriggio di venerdì 5 aprile Nader Butto con la sua proiezione di medicina nel futuro. La sessione di apertura sarà moderata da Giovanni Occhionero, docente del Corso di Perfezionamento in Medicina Biointegrata presso l’Università di Chieti.


 

Scopri tutti gli eventi 


Il sabato mattina, moderata da Carlo Massullo, medico nonché medaglia d’oro olimpica, partirà con una sessione all’insegna dell’epigenetica, dello sport e dell’aging, con relatori importanti quali Piergiorgio Spaggiari, Enrico Biffi, Gianluca Pazzaglia, Pasquale D’Autilia e Fabrizio Angelini, che sapranno interessare la platea con i loro interventi.

La mattinata vedrà ancora lo svolgersi di una sessione, moderata da Salvatore Di Meglio, docente del Corso di Perfezionamento in Medicina Biointegrata presso l’Università di Chieti, con un’impronta maggiormente biochimica, a cura di relatori quotati quali Franco Capuani, Antonella Minutolo e Marina Potestà, ricercatori presso l’Università di Tor Vergata, Claudio Tomella, Eugenio Luigi Iorio; in chiusura, Heimes Dietmar relazionerà sulla Biorisonanza di Paul Schmidt.

La quarta sessione, sabato pomeriggio, moderata da Aldo Ruocco, medico neurologo esperto in medicine naturali, spazierà nel campo affascinante delle neuroscienze e vedrà la presenza di nomi importanti quali Matteo Gelardi, Raoul Saggini, cattedratico presso l’Università di Chieti, Domenico Gaudioso, Paolo Giordo ed Enzo Soresi; si concluderà con aspetti di resilienza legati a problematiche della riproduzione trattati da due esperti quali Cesare Marolla e Lamberto Coppola.

Una tavola rotonda, centrata sul tema del Congresso, concluderà la giornata e vedrà la partecipazione appassionata di noti professionisti quali Erica Francesca Poli, Franco Mastrodonato, presidente SIMeB, Enzo Soresi e Paolo Giordo.

La prima sessione domenicale, moderata da Luigi Coppola, medico oncologo e dirigente di un dipartimento ospedaliero di medicine complementari, vedrà in apertura la presenza di Bartolo Allegrini, spazierà poi nel campo oncologico con importanti presenze quali quella di Carlo Pastore, Stefania Meschini, ricercatrice dell’Istituto Superiore di Sanità, Ettore Cianchetti, responsabile del centro EUSOMA Breast Centre, Debora Rasio, ricercatrice presso l’Università “La Sapienza”, notissima al grande pubblico per le sue presenze in televisione, Giuseppe Elia, docente dell’Istituto di Medicina Biointegrata.

L’ultima sessione congressuale, moderata da Paolo Piccirilli, docente del Corso di Perfezionamento in Medicina Biointegrata presso l’Università di Chieti, guarderà all’ambito strutturale e vedrà la presenza di Massimo Spattini, quindi quella di Vincenzo Cozzolino, medico, caposcuola in osteopatia.

Chiuderà i lavori Rossella Mollo con una relazione sulla ioniterapia.

Particolarmente interessanti saranno i tre workshop programmati:

  • Phytoterapia Biointegrata: nuova realtà clinica.
  • Fito…soluzioni dermatologiche.
  • Dinamiche ormonali al femminile.

Congresso di Medicina Biointegrata, dunque, come punto d’incontro e confronto da non mancare, dove i contributi e le esperienze di tutti i partecipanti saranno determinanti nell’indicare un percorso di crescita personale e collettiva. 


Redazione Scienza e Conoscenza
Scienza e Conoscenza è la rivista ufficiale del Gruppo Editoriale Macro. È un trimestrale che parla di medicina integrata, medicina non... Leggi la biografia
Scienza e Conoscenza è la rivista ufficiale del Gruppo Editoriale Macro. È un trimestrale che parla di medicina integrata, medicina non convenzionale, scienze di frontiera, coscienza e consapevolezza, e che si avvale di un comitato scientifico di medici, ricercatori, scienziati e giornalistiOperano in redazione: Marianna Gualazzi, Romina... Leggi la biografia

263 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Libro in formato e-book:
Omaggio Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"