Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Medicina Integrata

La malattia come risorsa

Medicina Integrata

La malattia come risorsa

Medicina Integrata

La malattia come risorsa

C’è in atto un cambio di paradigma: da un approccio deterministico, lineare, casualistico, meccanicistico stiamo traghettando verso una visione sistemica, cooperativa, circolare, fluida, probabilistica.


Luigi Marcello Monsellato - 04/02/2021

Articolo di Luigi Marcello Monsellato tratto da Scienza e Conoscenza n. 75


La Medicina Omeosinergetica fa la sua parte offrendo come suo principale strumento il concetto di “benattia”, con le caratteristiche di “medicina potenziativa” che tende al miglioramento del rapporto psico-fisico con l’ambiente esterno (art.76 del nuovo Codice di Deontologia Medica).

Sin dalla notte dei tempi il sintomo è stato spesso considerato un problema, un maleficio da combattere per poi eliminare e questo atteggiamento persiste tuttora se pensiamo che dal 1945 nel mondo è sorta una nuova causa di malattie gravi e di decessi: le reazioni avverse da farmaci, che ora si stima essere al terzo posto in classifica dopo le malattie cardiovascolari e i tumori, e secondo gli studi più recenti ed accreditati tra 20 anni sarà in vetta alla classifica.

E tutto questo non considerando il reale valore biologico della malattia, in una società che ha strappato l’uomo dal suo assetto naturale ed etico e che porta allo smarrimento del senso della Vita.

Farmaci: la strategia della soppressione del sintomo
Frastornati da facili soluzioni, bombardati da messaggi mediatici di immediate guarigioni, ammaliati dall’istant satisfaction, caratteristicamente americana, i farmaci, veri protagonisti della nostra era, sono diventati un’equivoca “soluzione di pronto effetto” per combattere malesseri veri o presunti tali e vengono somministrati con il fine di sopprimere i sintomi ma in realtà viene seppellita sotto una valanga di pillole la capacità risanatrice dell’essere umano, la sua reattività.

Tutto ciò è dolorosamente evidenziato e recentemente sunteggiato in un commento di una rivista ad alto impact factor, il New England Journal of Medicine: risultati esigui, errori medici reiterati, costi irragionevoli ed inaccettabili, scarso gradimento e gratificazione di pazienti e medici, maggiore evidenziazione delle disuguaglianze di fronte alla salute.

Il modello medico corrente, resistendo pervicacemente al cambiamento, misconosce e sottovaluta l’origine sistemica delle malattie, medicalizza i fattori di rischio, trasforma in “malate” persone asintomatiche, promuovendo ed agevolando così il trattamento con farmaci, sancendo il fallimento della prevenzione e, contemporaneamente, il predominio delle terapie brevettabili, che cioè garantiscono un profitto.

Basti pensare all’ultima messa all’erta di Alien Frances, clinico statunitense tra i massimi esperti in materia, sulle conseguenze sconvolgenti dellainclinazione in atto all’“inflazione diagnostica” di malattie psichiatriche, con conseguenti trattamenti con psicofarmaci ingiustificati e/o inadeguati. 

[Continua...]

Nell'articolo completo troverai:

  • La malattia come processo di guarigione biologica
  • Organo, emozione, comportamento
  • Le confessioni della nostra parte vegetativa

 Per leggere l'articolo completo acquista Scienza e Conoscenza n. 75


 SCOPRI LA RIVISTA SCIENZA E CONOSCENZA N. 75


Luigi Marcello Monsellato
Medico, psicologo e psicoterapeuta, autore dei libri "Le sette Spirali" e "L'infiammazione e il simile". Leggi la biografia
Medico, psicologo e psicoterapeuta, autore dei libri "Le sette Spirali" e "L'infiammazione e il simile". Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Potrebbero interessarti


Abc della Salute Naturale
Omaggio Abc della Salute Naturale

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Abc della Salute Naturale