Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Alimentazione e Salute

5 cibi probiotici per la nostra salute

Alimentazione e Salute

5 cibi probiotici per la nostra salute

Alimentazione e Salute

5 cibi probiotici per la nostra salute

Curare il nostro intestino per avere una vita più sana, come? Insieme ai cibi probiotici! Quali sono? Scopriamo cinque cibi probiotici perfetti per la nostra salute


Andrea Giulia Pollini - 19/05/2019

Sappiamo che i probiotici sono fondamentali per una buona flora intestinale, nel nostro intestino, infatti, risiede circa il 70% del sistema immunitario quindi è nostro dovere mantenerlo sano.

Assumere probiotici è importante per la nostra salute, ma come ingerirli? In commercio si trovano numerosi farmaci naturali che contengono probiotici sotto forma di pillole, sicuramente è un’opzione, ma non è il miglior modo o quello che darà il miglior risultato. Per assumere i probiotici di cui abbiamo bisogno la scelta migliore è mangiare cibi sani e salutari e che grazie alla fermentazione contengono migliaia di miliardi di batteri buoni che aiutano il nostro intestino.

Ripristinando la nostra flora batterica ripristiniamo anche la salute del nostro corpo, perché il nostro intestino è il centro della nostra salute, fisica, mentale ed emozionale, per questo gli alimenti contenenti probiotici sono così preziosi.


Scopri il libro


Verdure fermentate

Dopo aver letto il Il tuo grande libro dei cibi fermentati di Shannon Stonger ho capito che il modo migliore per assumere probiotici è mangiare le verdure fermentate. Le verdure fermentate ci permettono non solo di ingerire il maggior numero di probiotici, ma anche di assorbire tutte le sostanze nutritive contenute nelle verdure. Se avete intenzione di preparare in casa le verdure fermentate, potete seguire i consigli presenti di Shannon Stonger per capire quando è il momento giusto per consumare questi alimenti al fine di sfruttare al massimo il loro potere nutrizionale:

“Può essere vero che lo stomaco è sufficientemente acido da non permettere a certi microrganismi di passare nell’intestino. Ma di sicuro non nuoce sfruttare al massimo i benefici dei fermenti mangiandoli al massimo del valore nutrizionale. Se consumate alimenti fermentati per questi batteri ed enzimi, dovete sapere quando sono nel numero ottimale. Questo punto ideale viene raggiunto dopo che il cibo ha avuto l’opportunità di fermentare completamente, ma prima che abbia consumato tutto il combustibile (lattosio nel latte, amidi nelle verdure e così via) e diventi troppo acido”.

Possiamo auto produrre in casa le verdure fermentate, possiamo utilizzare il cavolo, carote, ravanelli, rape, peperoncino, sedano e barbabietole dorate. Per insaporirle di più potete aggiungere zenzero e aglio.

Kimchi

Il kimchi è un piatto tipico coreano. Si ottiene, a seconda della stagione, facendo fermentare verdure diverse, è molto gustoso e di solito è apprezzato da grandi e piccoli. Prendendo d’esempio le ricette contenute nel libro Il tuo grande libro dei cibi fermentati una in particolare mi è piaciuta moltissimo: 

Kefir

Il kefir è una bevanda gustosa a base di latte. È uno yogurt liquido, molto ricco di probiotici e fermenti lattici. Il kefir si ottiene dalla fermentazione del latte di capra, pecora o mucca. Ma esistono anche varianti di kefir vegane, ovvero quelle ottenute dalla fermentazione del latte di cocco, di riso e perfino dell’acqua! Mentre i batteri benefici dello yogurt nutrono il sistema digestivo e “alimentano” i batteri buoni, i probiotici del kefir possono effettivamente aiutare a colonizzare il tratto intestinale.

Yogurt

Lo yogurt è tra i migliori alimenti probiotici, ma non fatevi ingannare da ciò che trovate in commercio. Il vero yogurt probiotico è quello prodotto da noi, senza dolcificanti o zuccheri aggiunti, solo così sarete sicuri della sua bontà. Il momento giusto per consumare yogurt e kefir è quando hanno fermentato per circa 24 ore e sono aciduli, ma ancora non hanno dato luogo a una cagliata soda e a siero. Oltre a essere un ottimo alleato del nostro intestino il kefir è una bevanda sostitutiva del latte ottima per chi è intollerante al latte, come ci racconta nel suo libro Sharon Stonger:

“Ci sono moltissime persone che non trovano latte di buona qualità o non lo tollerano, perciò preferiscono fare il kefir senza latte. Questo è possibile e può essere un ottimo modo perché possa sfruttare i benefici del kefir anche chi ha intolleranze alimentari”.

Tè Kombucha

Il tè combucha è una bevanda fermentata a base di tè, batteri, lieviti e zucchero. Il tè Kombucha si ottiene aggiungendo una colonia di batteri e lieviti a una miscela di zucchero e tè, permettendo così alla miscela di fermentare. Gli specialisti sconsigliano l’auto produzione di questo alimento, poiché è molto difficile non contaminarlo mentre lo si prepara. Oggi si trova con molta facilità in commercio, e grazie al suo sapore veramente gustoso è davvero facile integrarlo nelle nostre abitudini alimentari quotidiane.

Ora che hai qualche idea in più non hai più scuse, inizia subito la tua strada verso un intestino più sano e una vita migliore.


Andrea Giulia Pollini
Classe 1994, laureata in Scienze della Comunicazione, si sta formando come social media manager e giornalista.Curiosa della vita, appassionata... Leggi la biografia
Classe 1994, laureata in Scienze della Comunicazione, si sta formando come social media manager e giornalista.Curiosa della vita, appassionata lettrice e scrittrice, eterna sognatrice e irremovibile positiva.Appassionata del suo lavoro, il suo sogno è quello di scrivere un romanzo. Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Libro in formato e-book:
Omaggio Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"