Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Medicina Integrata

Esprimersi significa sopravvivere

Medicina Integrata

Esprimersi significa sopravvivere

Medicina Integrata

Esprimersi significa sopravvivere

Ho sempre pensato che tutte le malattie derivino da una nostra incapacità di risposta comportamentale: talvolta ci blocchiamo, non sappiamo come reagire di fronte a eventi spiacevoli e tutta l’energia che si sarebbe dovuta incanalare nella risposta all’esterno, viene invece in realtà spostata sull’organo di competenza.

 


Redazione - Scienza e Conoscenza - 15/06/2021

Articolo del Dott. Fabio Ghigi - Tratto da Scienza e Conoscenza n. 76


 

Ogni malattia che noi vediamo come medici (talvolta anche come pazienti) e che tu sperimenti, caro lettore, come paziente è il risultato di una somatizzazione.

La mancata espressione di una parola o di un gesto. L’urlo di dolore che non viene espresso e soffoca dentro, il mal di pancia generato dall’incomprensione, il bruciore di stomaco per una frase che si è dovuta mandare giù e non lo si voleva fare.

Se ricevo uno schiaffo (reale o virtuale che sia) e reagisco mollando a mia volta un sonoro ceffone non faccio somatizzazione, non c’è il tempo, non c’è nemmeno il motivo, tutto si è risolto nell’ambito di pochi gesti.

Se mi trovo in difficoltà e la cosa mi ha profondamente turbato, ma non so come reagire, anzi, non reagisco proprio, perché mi trovo in uno stato di estrema incertezza sul da farsi, saranno i miei organi e le mie strutture a prendersi in carico il problema e reagiranno al posto mio. Il mio disappunto si tramuta in tensione e si internalizza.

Tutta la nostra vita relazionale è dominata dal sistema nervoso. Egli coordina ogni gesto della nostra vita, chi dobbiamo accarezzare o baciare, chi dobbiamo attaccare e colpire, da chi dobbiamo fuggire o cosa vogliamo mangiare.

I comandi biochimici che arrivano dal corpo non sono nulla se non c’è un sistema effettore che porta poi all’azione.

Una qualunque sbalzo glicemia conduce alla ricerca di cibo
solo perché stimola centri nervosi, i quali a loro volta forzano
il corpo alla ricerca del cibo.

Tutto è modulato e coordinato da un sistema nervoso che si è evoluto nel tempo e che è deputato, con  tutto il resto del corpo, alla nostra sopravvivenza.

Il sistema nervoso dell’uomo e la grande evoluzione della sua massa cranica hanno creato qualcosa di più di quello che si può vedere negli animali, con tutto il rispetto per il gorilla, di cui parleremo. 


 

Continua la lettura su Scienza e conoscenza n. 76 e scoprirai:

  • L’analisi del comportamento animale per comprendere le malattie dell’uomo
  • Perchè gli animali non si ammalano delle nostre malattie
  • Le basi della medicina osservazionale
  • Ad ogni azione corrisponde una reazione
  • Come evitare la somatizzazione ovvero come desomatizzare
  • Conclusioni


Redazione - Scienza e Conoscenza
La redazione di Scienza e Conoscenza è composta da giornalisti e responsabili di collana che collaborano con autori e ricercatori esperti nei... Leggi la biografia
La redazione di Scienza e Conoscenza è composta da giornalisti e responsabili di collana che collaborano con autori e ricercatori esperti nei campi della Medicina Integrata, della Consapevolezza e della Fisica Quantistica.    Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Abc della Salute Naturale
Omaggio Abc della Salute Naturale

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Abc della Salute Naturale