Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Medicina Non Convenzionale

Conosci l’aglio nero?


Antonio Colasanti - 01/01/2016

Parliamo di Alium Sativum o più comunemente conosciuto come aglio. È stata una delle droghe più usate nella medicina popolare ed una tra quelle cui fu attribuito un maggior numero di attività terapeutiche che vennero poi confermate da studi farmacologici e sperimentazioni cliniche.



Le proprietà benefiche dell’aglio

 


L’aglio è un alimento molto utilizzato nelle cucine italiane, apprezzato perché in grado di insaporire bene i cibi. Ha molteplici proprietà tra cui:

  • azione ipotensiva cardiovascolare
  • azione sul tratto gastro enterico
  • azione antidiabetica e ipoglicemizzante


Inoltre il Caspari nel 1936 osservò una netta azione inibitrice sullo sviluppo di tumori maligni umani in preparati contenente olio di aglio e olio di senape.
Ai nostri giorni i preparati a base di aglio hanno validità su lievi stati ipertensivi, su parassiti e vermi intestinali e rimane valida la sua attività quale coadiuvante nella terapia antitumorale, grazie ad uno dei suoi principi attivi, l’allicina. Quest’ultima è un composto contenente zolfo che possiede attività antibiotica ed anti metastatica.



Una speciale varietà: l’aglio nero e le sue virtù

 


Nato in corea nel 2000, si sta diffondendo in tutto il mondo. È una tipologia di aglio chiamato aglio nero. Si tratta dell’aglio comune che viene fatto fermentare e poi ossidare a temperatura di 30 gradi, senza usare alcuna sostanza per 70 giorni.
Durante questo periodo gli spicchi anneriscono ed acquistano una consistenza gommosa, un sapore dolciastro meno pungente dell’aglio classico e senza il tipico odore.
Studi recenti hanno messo in luce che la fermentazione aumenta alcune proprietà benefiche, per questo viene considerato un potente integratore nelle seguenti patologie:

  • l’aumentata concentrazione degli antiossidanti proteggono il cuore eliminano i radicali liberi e diminuendo l’incidenza tumorale
  • una ricerca giapponese dimostra sugli animali una netta riduzione sulle dimensioni delle masse tumorali
  • fornisce calcio in quantità superiori ai latticini ed è utile nelle osteopenie ed osteoporosi
  • contiene fosforo utile all’assorbimento del calcio
  • utile in caso di psoriasi
  • aumenta la forza fisica riducendo l’affaticamento
  • migliora il metabolismo del glucosio e quindi del diabete
  • diminuisce i tempi di guarigione nelle forme influenzali

 


Come trovare l’aglio nero


L’aglio nero contiene vitamine del gruppo B, vitamina A e selenio oltre ad altri minerali, in forma minore.
La sua proprietà chelante lo rende utile nella eliminazione dei metalli pesanti.
In commercio esistono preparati in capsule da 500 mg: si consiglia una capsula due volte al dì per 1 mese.
Se si utilizza l’aglio nero come coadiuvante oncologico, la posologia aumenta fino a 4 capsule al giorno. Interessante sarebbe indagare anche perchè ci si ammala di tumore!

L’unica controindicazione nell’assumere aglio nero è nei casi di ipotensione grave, in cui l’aglio andrebbe a peggiorare la situazione esistente.

 

 


 

 

Seguici anche su

 

facebookGoogle Plustwitter
   

 

 

 


 

 

 


Antonio Colasanti
Il dottor Antonio Colasanti è nato a Frosinone il 01/03/1952  laureato in farmacia all’università la Sapienza di Roma nel 1977.Docente in... Leggi la biografia
Il dottor Antonio Colasanti è nato a Frosinone il 01/03/1952  laureato in farmacia all’università la Sapienza di Roma nel 1977.Docente in farmacologia presso la stessa università.Nel 1983 fonda la Omeosalus, azienda distribuzione prodotti omeopatici e fitoterapici.Iscritto al 5° anno di laurea in medicina.Esperto in omeopatia-fitoterapia... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Potrebbero interessarti


Libro in formato e-book:
Omaggio Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"