Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Alimentazione e Salute

Meno lattosio con il burro di ghee

Alimentazione e Salute

Meno lattosio con il burro di ghee

Alimentazione e Salute

Meno lattosio con il burro di ghee
45 condivisioni

Scopriamo insieme che cos'è il burro ghee, perché lo dobbiamo preferire al normale burro e come possiamo prepararlo in casa


Francesca Rifici - 31/05/2019

Tratto dalla rivista Naturalmente In Salute

A chi non piace prepararsi un dolcetto fatto in casa ogni tanto? Oppure, quando il tempo è poco ma non si vuole rinunciare al gusto, quanto è buono un piatto di pasta con burro e salvia? 

Il burro da sempre non gode di ottima reputazione ed è annoverato tra gli alimenti che fanno più male alla nostra salute. 

ll burro tradizionale è formato da un 18% circa di acqua e un 2% di proteine: il restante sono grassi saturi. E non possiamo smentire totalmente la notizia sugli effetti negativi che ha sull’organismo. 


Burro: cosa fa male e cosa fa bene

Possiamo però affermare con certezza che la parte più dannosa del burro non è la parte composta dai grassi saturi, bensì dal lattosio (proteine presenti) e dall’acqua. 

I grassi saturi contenuti nel burro sono prevalentemente acidi grassi, facilmente assimilabili dal nostro organismo, che vengono utilizzati subito sotto forma di energia e non si depositano. Sono in realtà fondamentali per molti processi fisiologici.

Il burro ghee è il burro della tradizione indiana e ayurvedica e viene ricavato dal normale burro (quello classico che si trova nei supermercati) e grazie alla sua speciale preparazione, possiamo beneficiare degli acidi grassi in esso presenti, evitando di consumare anche lattosio.

I grassi saturi sono fondamentali per le membrane delle nostre cellule perché donano loro rigidità, senza la quale non potrebbero sopravvivere né funzionare correttamente.

Sono inoltre fondamentali per la salute delle nostre ossa, abbassano il livello di Lp(a), un indicatore di rischio cardiovascolare, proteggono il fegato dai danni dell’alcol e delle altre tossine e sono necessari per l’assimilazione degli acidi grassi essenziali (omega 3 e omega 6). 


 

Alomap - Integratore a base di Amalaki, Shatavari, Pepe lungo, Ashvagandha e Ghee
Favorisce la funzionalità dell'intestino e migliora la percezione visiva in tarda età
€ 38,50
Pure Ghee - Grasso di Burro Ayurvedico
Per cucinare, arrostire, cuocere al forno
Voto medio su 13 recensioni: Buono
€ 20,48
Bio Ashvagandha Ghee - Burro Chiarificato con Ashvagandha
Fatto da burro biologico certificato
€ 26,04
Bio Triphala Ghee - Burro Chiarificato con Triphala
Fatto da burro biologico certificato
€ 26,04

E dulcis in fundo, il grasso che circonda il cuore è altamente saturo e il cuore stesso beneficia moltissimo dall’utilizzo del burro ghee, soprattutto quando è afflitto e sotto stress. Possiamo affermare con certezza che fa bene al cuore, in tutti i sensi!

Come beneficiare allora di un alimento così gustoso e prezioso per la salute come il burro, senza incorrere in spiacevoli effetti collaterali?

Semplicissimo: basta conoscere il burro ghee, detto anche burro chiarificato e magari imparare a prepararlo comodamente a casa.  


Come preparare il burro ghee a casa

Il procedimento è semplicissimo: si acquista un panetto (o più panetti, a seconda di quanto burro ghee vogliamo ottenere) di burro, il mio consiglio è di acquistare un burro di qualità di cui si conosca la provenienza o certificato biologico.

Si prende una ciotola di vetro con i panetti di burro all’interno e la si immerge in una pentola di acqua.

Si porta la pentola sul fuoco facendo attenzione a non far bollire mai eccessivamente l’acqua e si fa sciogliere il burro a bagnomaria.

Il burro va lasciato bollire per almeno un’ora e mezza. A quel punto inizia a formarsi uno strato bianco e schiumoso sulla superficie che va rimosso con un cucchiaio o una schiumarola.

Passata un’ora e mezza, si filtra il liquido ottenuto (che solitamente è di un bel colore giallo dorato) con un colino a trama fitta e si versa ancora caldo in un vasetto di vetro.

Si lascia raffreddare a temperatura ambiente: il burro si solidifica e deve essere conservato in luogo fresco e asciutto (non è strettamente necessario conservarlo in frigo). 

Se lasciato bollire per il tempo necessario, il burro ghee si mantiene fuori frigo anche per mesi. 


Francesca Rifici
 Naturopata, esperta di Medicina Tradizionale Cinese e Riflessologia plantare e del corpo, ha approfondito negli anni la sua passione per la... Leggi la biografia
 Naturopata, esperta di Medicina Tradizionale Cinese e Riflessologia plantare e del corpo, ha approfondito negli anni la sua passione per la medicina alternativa con lo studio della cucina naturale, a basso indice glicemico.Organizza serate a tema e corsi legati all’energia degli alimenti, secondo l’alimentazione naturale, cene e... Leggi la biografia

45 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Potrebbero interessarti


Libro in formato e-book:
Omaggio Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"