Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Medicina Non Convenzionale

Cavoli? A merenda!

Medicina Non Convenzionale

Cavoli? A merenda!

Medicina Non Convenzionale

Cavoli? A merenda!


Antonio Colasanti - 01/01/2016

Il modo di dire "come i cavoli a merenda" disprezza un po' questa categoria di ortaggi, oggi in evidenza per le loro proprietà salutari.

La natura ci offre i cavoli proprio durante il periodo invernale freddo, perché sostengono il sistema immunitario e sono utili per affrontare i malanni stagionali.
Al contrario in estate troviamo frutta e verdura più ricche di sali minerali e vitamine, utili per reintegrare le perdite saline.

Quali sono le crucifere
Le crucifere o brassicacee, il cui nome deriva dalla forma a croce delle quattro foglie, sono degli alimenti molto ricchi di fibre e micronutrienti.

Di questa famiglia fanno parte:

  • il cavolfiore - sedativo perché contiene bromo quindi utile per l'insonnia;
  • il broccolo e broccoletti - contengono iodio e quindi sono stimolanti il metabolismo;
  • verza e cappuccio - molto ricchi in fibre utili per la stitichezza;
  • cavoletti di bruxelles - energetici utili ai bambini e adolescenti;
  • rucola e ravanelli - disintossicanti coleretici, stimolano il metabolismo;
  • rapa e cime di rapa - diuretici;
  • senape - spezia antiossidante.


Secondo numerose ricerche, chi mangia molte verdure della famiglia delle crucifere dimezza i rischi di contrarre forme tumorali.
Esse sono fonte di vitamine e minerali tra cui il ferro e i folati, che curano e prevengono le forme anemiche, oltre ad un alto contenuto di vitamina C.
Tutte contengono grandi quantità di potassio, minerale che combatte l'ipertensione. Nelle crucifere troviamo molti antiossidanti e indolo.
Quando le pareti cellulari di questi ortaggi vengono spezzate dal taglio o dalla masticazione si formano sostanze chiamate isocianati, che vengono distrutte dalla cottura. Quindi è importante non cuocere troppo a lungo questi isocianati, che insieme a un'altra sostanza contenente zolfo, il sulforafano, hanno dimostrato effetti antiossidanti e anti tumorali, oltre a una forte azione sull'helicobacter pylori, batterio che provoca ulcere gastriche.
Una cottura prolungata, oltre a distruggere gran parte delle vitamine, rende i cavoli indigesti e di odore sgradevole per la liberazione di composti solforati. È fondamentale tagliare questi ortaggi in striscie sottili prima della cottura, per evitare un effetto gozzigeno che li rende controindicati per problemi tiroidei.
Cavolo e broccoli stimolano gli enzimi di detossificazione epatica, contengono l'indolo 3 carbinolo sostanza attiva contro varie tossine.

Il cavolo e utile per la sua azione sulle ulcere gastro-intestinali.
Crudo viene usato per affezioni respiratorie intestinali, debolezza generale; potrebbe essere classificato come antibiotico data la sua potenza battericida. È un rivitalizzante e riequilibratore generale, contiene inoltre vitamina K ed è un ottimo anti emorragico.

Da ricordare altre varietà poco usate ma altrettanto utili quali:

  • il cavolo nero
  • il ravanello nero
  • il cavolo cinese
  • il rafano
  • la rapa bianca
  • il rutabaga


In commercio troviamo anche preparati in compresse da 500 mg che possono essere usati quali integratori.
Quindi avanti con cavoli e broccoli per la nostra salute!


Antonio Colasanti
Il dottor Antonio Colasanti è nato a Frosinone il 01/03/1952  laureato in farmacia all’università la Sapienza di Roma nel 1977.Docente in... Leggi la biografia
Il dottor Antonio Colasanti è nato a Frosinone il 01/03/1952  laureato in farmacia all’università la Sapienza di Roma nel 1977.Docente in farmacologia presso la stessa università.Nel 1983 fonda la Omeosalus, azienda distribuzione prodotti omeopatici e fitoterapici.Iscritto al 5° anno di laurea in medicina.Esperto in omeopatia-fitoterapia... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Potrebbero interessarti


La Fisica dell'Incredibile
Omaggio La Fisica dell'Incredibile

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere La Fisica dell'Incredibile