Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Terapie e trattamenti olistici

Tiroide e pancreas: riattivali con lo yoga

Terapie e trattamenti olistici

Tiroide e pancreas: riattivali con lo yoga

Terapie e trattamenti olistici

Tiroide e pancreas: riattivali con lo yoga
71 condivisioni

UTTHITA-JANU-SHIRSHASANA è la posizione della pinza in semiloto: scopriamo insieme come praticarla e quali benefici apporta al nostro sistema ormonale


Redazione Scienza e Conoscenza - 28/06/2018

Tratto da Prevenire e Guarire con lo Yoga (Macro Edizioni, 2018

Tecnica

1. In posizione seduta, con la schiena eretta, distendere le gambe in avanti tenendo i piedi uniti. Piegare la gamba sinistra e portare il dorso del piede sulla coscia destra, con il tallone vicino all’incavo dell’inguine (semiloto); se le articolazioni sono rigide, portare il tallone sinistro vicino al perineo (alla mezza turca). Le mani fanno il gesto del saluto. Con la testa dritta e in asse con la schiena, tenendo il viso rilassato, lo sguardo fissa le dita del piede destro. Respirare normalmente dal naso. Inspirare lentamente sollevando le braccia sopra la testa, tenendole aderenti alle orecchie e con i palmi delle mani uniti. Allungare il busto al massimo durante la fase di ritenzione.

2. Espirare abbassando il braccio sinistro, farlo passare dietro la schiena e cercare di afferrare l’alluce del piede sinistro, posato sulla coscia destra in semiloto. Se il piede sinistro non è posizionato in semiloto, poggiare la mano sinistra nell’incavo della vita. Inspirare distendendo bene il braccio destro, con il palmo della mano in avanti.
Espirare lentamente abbassando il busto sulla gamba destra. Il braccio destro disteso afferra le dita del piede destro con la mano. Posare la fronte sul ginocchio destro, tenendo la parte destra dell’addome sulla coscia. Le persone rigide non cercheranno di forzare la posizione e la praticheranno nei limiti del possibile. Restare nella posizione rilassandosi completamente da 2 a 3 minuti. Respirare naturalmente dalle narici.

3. Inspirando, uscire lentamente dalla posizione tenendo il braccio destro ben disteso in avanti, il palmo della mano verso il piede destro. Quando il busto torna in posizione verticale, espirare lentamente abbassando il braccio destro e liberare il piede sinistro. Ripetere gli stessi movimenti dall’altro lato, gamba destra piegata e braccio sinistro disteso.

Concentrazione

Fissare l’attenzione, all’inizio, sulla regolarità del respiro attraverso le narici e sui muscoli del corpo che si rilassano dopo ogni espirazione. Una volta assunta la posizione, con il busto piegato sulla gamba destra e il tallone sinistro che comprime la parte destra della pancia, portare l’attenzione sulla testa del pancreas che si incurva nel duodeno (vedere il disegno al termine di questa sezione). Immaginare che questa parte del pancreas respiri dolcemente e in modo naturale. Quando il busto è piegato sulla gamba sinistra, con il tallone destro che comprime la parte sinistra della pancia, portare l’attenzione sul corpo e la coda del pancreas. Immaginare che l’organo respiri dolcemente in modo naturale.

Benefici

La distensione della schiena e dei suoi muscoli allunga la colonna vertebrale, irrora i nervi e scioglie le tensioni. L’ipotalamo, la ghiandola tiroide, i reni e le ghiandole surrenali, oltre al pancreas, vengono stimolati. Questo esercizio contribuisce ad assicurare il loro buon funzionamento. Controindicazioni Infiammazione del nervo sciatico. Ernia discale. Artrosi coxofemorale. Chi soffra di glaucoma non abbasserà la testa.


Approfondisci su:


Leggi anche:


Redazione Scienza e Conoscenza
Scienza e Conoscenza è la rivista ufficiale del Gruppo Editoriale Macro. È un trimestrale che parla di medicina integrata, medicina non... Leggi la biografia
Scienza e Conoscenza è la rivista ufficiale del Gruppo Editoriale Macro. È un trimestrale che parla di medicina integrata, medicina non convenzionale, scienze di frontiera, coscienza e consapevolezza, e che si avvale di un comitato scientifico di medici, ricercatori, scienziati e giornalistiOperano in redazione: Marianna Gualazzi, Romina... Leggi la biografia

71 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Potrebbero interessarti


La Fisica dell'Incredibile
Omaggio La Fisica dell'Incredibile

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere La Fisica dell'Incredibile