Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Memoria dell'Acqua

La coerenza dell'acqua ci salverà

Memoria dell'Acqua

La coerenza dell'acqua ci salverà

Memoria dell'Acqua

La coerenza dell'acqua ci salverà

Da un particolare fenomeno indotto dalle piante, scaturisce un’analisi sull’importanza di mantenere l’acqua in coerenza per l’equilibrio di tutti gli esseri viventi.


Redazione - Scienza e Conoscenza - 27/09/2021

Articolo di Hubert Bosch - Tratto da Scienza e Conoscenza n. 77


Da anni osservo nei giorni più rigidi dell'inverno un fenomeno particolare sui vetri della veranda che ospita le piante sensibili alle gelate. 

Nelle notti in cui la temperatura esterna scende molto sotto zero, sulla parte interna dei vetri si ghiaccia l'umidità dell'aria a forme che assomigliano a piante. Si tratta di un evento conosciuto, ma forse mai osservato con attenzione. Altrimenti avremmo già un'altra visione sull'acqua e il mondo. All'attenta osservazione non può sfuggire che i “disegni” sui vetri cambiano forma in relazione alla pianta che si trova vicino al vetro. Ogni pianta induce l'acqua a ghiacciare con forme archetipiche della specie, anche quando la pianta è a oltre mezzo metro di distanza.

Come fa la pianta a indurre l'acqua contenuta nell'aria a ghiacciarsi in forme archetipiche? Una domanda a cui ho cercato a lungo una risposta che spiega in che modo avviene questo processo. Mi sono venuti in aiuto decenni di studio sulle proprietà sconosciute dell'acqua, in cui ho avuto la fortuna di incontrare, nei libri o dal vivo, studiosi come Schauberger, Del Giudice, Emoto e altri.

Ognuno ha aggiunto un importante tassello alla comprensione delle eccezionali qualità nascoste dell'acqua.

 

Il cristallo dell'acqua di camomilla

Il ricercatore giapponese Masaru Emoto negli anni '80 ha iniziato a fotografare sotto l'ingrandimento di un microscopio i cristalli dell'acqua a una temperatura di circa -4 °C. Nel suo primo libro, tra le tante foto di cristalli d'acqua, mi ha colpito in particolare quella dell'acqua di camomilla, che assomiglia sorprendentemente al fiore da cui prende il nome.

Perché l'acqua di camomilla si congela a forma di un fiore di camomilla? Perché in quest’acqua si trovano naturalmente delle componenti proprie della camomilla. Una spiegazione potrebbe essere quella data da Masaru Emoto che avrebbe fotografato una componente che, secondo la teoria dei frattali di Mandelbrot, rispecchierebbe il fiore.

Nei vegetali è facile osservare che determinate forme si ripetono a vari livelli di ingrandimento. Un esempio tipico è la felce, dove questo fenomeno è visibile a occhio nudo.

Questa spiegazione però non vale per i cristalli di ghiaccio sul vetro (vedi immagine), dove non c'è contatto con la pianta e dove la forma non corrisponde alla forma della pianta, ma probabilmente alla sua energia. In effetti per spiegare il fenomeno dobbiamo riconoscere una forma di emanazione da parte della pianta che si estende per un certo raggio. Un'emanazione che non si vede e non si riesce a misurare con gli strumenti scientifici e che è tipica di ogni specie di pianta.

A questa descrizione corrisponde il campo morfogenetico scoperto da Rupert Sheldrake. Perciò in qualche modo l'acqua entra in risonanza con il campo morfogenetico della pianta. Ma in che modo?

 

 

La coerenza dell'acqua

Sappiamo da tanto tempo che le molecole dell'acqua si legano tra di loro tramite il legame idrogeno. Così formano dei gruppi che vengono chiamati cluster, parola che possiamo tradurre con “ammasso”. In realtà non si tratta di un ammasso.

Le molecole, quando le varie forme di inquinamento non lo impediscono, tendono a formare delle strutture esagonali. Emilio Del Giudice, che ha studiato a lungo il comportamento delle molecole dell'acqua, ha usato un nome più appropriato: domini di coerenza.

I domini di coerenza sono formati da milioni di molecole che ballano in modo sincronico. Dal punto di vista elettrodinamico le molecole dell'acqua possono unirsi in gruppi estesi solo quando il loro movimento termico diventa coerente. Ma cosa porta le molecole a sincronizzare il loro movimento? [continua...]


 

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SU SCIENZA E CONOSCENZA N.77 E SCOPRIRAI:

  • che cos'è la coerenza dell'acqua
  • I campi morgogenetici 
  • la coerenza nei sistemi viventi
  • la distruzione di coerenza
  • come diffondere la coerenza

 


 


SCOPRI I LIBRI DELLA COLLANA SCIENZA E CONOSCENZA


Redazione - Scienza e Conoscenza
La redazione di Scienza e Conoscenza è composta da giornalisti e copywriter che collaborano con autori e ricercatori esperti nei campi della... Leggi la biografia
La redazione di Scienza e Conoscenza è composta da giornalisti e copywriter che collaborano con autori e ricercatori esperti nei campi della Medicina Integrata e della Fisica Quantistica. Si avvale di un prestigioso comitato scientifico che ha come membri: medici, fisici, ricercatori e scienziati che collaborano in modo continuativo con la... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Abc della Salute Naturale
Omaggio Abc della Salute Naturale

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Abc della Salute Naturale