Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra

Acqua Informata con il metodo WHITE e Memoria dell'acqua

Scritto da: Roberto Germano | Memoria dell'Acqua | 01/01/2016

Acqua Informata con il metodo WHITE e Memoria dell'acqua

Roberto Germano incontra e si confronta con l’amico Alberto Tedeschi, ricercatore indipendente e inventore della piastra e delle luci WHITE: una tecnologia che permette di rendere l’acqua supercoerente, ovvero avente le stesse caratteristiche di coerenza dell’acqua presente nei sistemi viventi, un’acqua che ci consente un accesso costante alla nostra energia vitale. Le applicazioni dell’acqua WHITE supercoerente sono molteplici: dai rimedi omeopatici che risultano più coerenti ed efficienti, ai Fiori di Bach, a gel per la psoriasi studiati sul segnale specifico del pazienze, attualmente in fase di studio.

Ciao Alberto, raccontaci un po’ della storia del WHITE e di un incontro fondamentale che ha segnato il suo sviluppo…
Dobbiamo andare al lontano 1997 quando incontrai per la prima volta Giuliano Preparata ed Emilio Del Giudice, un incontro del tutto casuale in Città Studi a Milano. Eravamo seduti con i tavoli vicini in una trattoria. Io, che ero agli inizi del WHITE, stavo leggendo un testo di Biofisica e Medicina Quantistica ucraino, del Centro Viduk, mentre Giuliano stava animatamente discutendo con Emilio sulla coerenza. In un attimo i nostri sguardi si incrociarono e Giuliano mi invitò ad unirmi al loro tavolo. Tutto ebbe inizio così, in una trattoria di Città Studi, il giorno seguente ero già nello studio di Preparata e Del Giudice al Dipartimento di Fisica in via Celoria.

Direi un incontro altamente entangled e sincronico; e poi?
Per circa due anni, prima della scomparsa di Preparata, nell’aprile del 2000, si susseguono una serie di incontri in cui cerco di capire questo mondo accademico di ricerca di frontiera e soprattutto cerco di farmi capire, ovvero di presentare la mia scoperta, il metodo WHITE. Ai primi esperimenti di misure sull’acqua trattata, è stato proprio Preparata a dire: “ecco qui abbiamo la coerenza!”. Dal 2000 in poi, dopo la scomparsa di Preparata, nasce la stretta collaborazione, il lavoro e l’amicizia con Emilio Del Giudice, che ha portato sia a definire e raffinare il metodo WHITE, ma soprattutto ad approfondire le ricerche sulle caratteristiche fisiche dell’acqua presente nella materia vivente, un acqua altamente organizzata, supercoerente con delle straordinarie proprietà. Questa parte di ricerca pura, sul fenomeno dell’acqua coerente in biologia, ha portato alla pubblicazione di lavori scientifici e ad estendere lo studio anche a Giuseppe Vitiello (già attivo da anni con Del Giudice e Preparata), Vladimir Voeikov, Larissa Brizhik e infine recentemente anche al Premio Nobel Luc Montagnier per le sue scoperte sul DNA e la sua diffusione informativa nell’acqua (con Montagnier è in stampa il lavoro congiunto con Del Giudice, Vitiello e Tedeschi sul Journal of Physics). Si è creato un vero e proprio gruppo di lavoro internazionale sull’acqua coerente, in particolare l’asset fisico tutto italiano di tali studi è costituito da Emilio Del Giudice, con cui ricerco insieme, e Giuseppe Vitiello.

 

Leggi la versione integrale dell'articolo su Scienza e Conoscenza n. 37

 

 



Potrebbero interessarti