Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Medicina Non Convenzionale

10 sostanze tossiche da evitare

22 condivisioni


Antonio Colasanti - 01/01/2016

Quando mangiamo respiriamo o beviamo dobbiamo stare attenti perché possiamo imbatterci in sostanze tossiche, ovvero preparati chimici che non esistono in natura.
Queste sostanze chimiche possono diventare un pericolo per la salute: non è sufficiente il detto di Ippocrate secondo cui "la dose fa il veleno" perché alcuni di questi agenti tossici sono presenti con tale frequenza anche in basse dosi nei cibi che consumiamo abitualmente, tanto da produrre una serie di conseguenze negative sulla salute.
Queste sostanze chimiche sono in grado di entrare in tutti i modi nel nostro corpo, anche attraverso la pelle.
Le sostanze sono moltissime: ne citerò alcune tra le peggiori che troviamo abitualmente.

  • Teflon
    Si tratta di acido perfluoroottanoico, è il costituente di pentole famose. Si tratta di un composto chimico pericoloso e collegato a squilibri ormonali che portano all'obesità, oltre che a problemi tiroidei e renali. È considerato cancerogeno e viene assorbito per contatto o per via aerea. Attenzione quindi alle pentole antiaderenti a basso costo: usiamo coccio, vetro o smalto. Evitare alluminio e rame che sono pericolosi quanto il teflon.

  • Bisfenolo
    Composto chimico diffuso da 60 anni, è un composto derivato dal fenolo esi trova nella plastica e nelle lattine. Provoca insulino-resistenza, obesità, eccesso di grasso addominale. Può incidere negativamente sul sistema nervoso e immunitario. Attenzione alle acque minerali contenute nella plastica. Si assorbe attraverso la pelle.

  • Triclosan
    Viene usato nei saponi, medicinali, dentifrici, igiene intima. Da difunzioni tiroidee e del sistema nervoso. Evitare i prodotti che lo contengono.

  • Mercurio, piombo, cadmio e metalli pesanti
    Ostacolano i processi enzimatici dell'organismo a livello mitocondriale, danno stanchezza muscolare ed invecchiamento. L'organismo non e capace di eliminarli: si trovano nei cibi in scatola, nelle amalgame dentarie, nel fumo e nei pesci.

  • Nitriti, nitrati, nitrosamine
    Le carni conservate possono essere cancerogene perche vengono aggiunte queste sostanze: E249, E250, E251, E252 sono le sigle di tali sostanze. Attenzione alle etichette: prosciutti, salame, bacon, wurstel, salsicce sono i più incriminati.

  • Glutammato
    La FDA americana lo giudica sicuro, ma i motivi per eliminarli sono molti. Può dare ipercolesterolemia, obesitò, ipertensione, diabete, emicrania, stanchezza. Dove si trova il glutammato? In tutti i cibi spazzatura, nel latte vaccino, nelle salse. La sua sigla è E620: attenzione a tale sigla!

  • Nichel
    Attenzione al nichel lo troviamo in tutti i cosmetici, da il colore rosa.

  • Parabeni
    Conservanti usati nei cosmetici provocano allergie alimentari e tumori al seno, si trovano negli shampoo, dentifrici, deodoranti, trucchi.

  • Ftalati
    Composti plastici molto pericolosi: possono provocare tumore al seno, alterazioni tiroidee, obesità, inibizione di testosterone. Attenzione agli smalti.

  • Protezioni solari
    Ci si chiede come mai nonostante l'uso di protezioni solari il melanoma e in costante aumento. Molti studi documentano come i filtri UV entrando in contatto con i raggi solari danneggiano il dna e causano squilibri ormonali. Da notare che le popolazioni più esposte al sole hanno meno casi di tumore alla pelle.

  • Alluminio
    Metallo pesante presente nel cibo, negli antitraspiranti e nei deodoranti. Può provocare tumore al seno ed Alzheimer. Il metallo, anche in piccole quantità, viene immagazzinato nel tessuto nervoso producendo azione neurotossica.

Questa e una carrellata di alcune tra le peggiori sostanze tossiche presenti nei cibi, nei cosmetici e nei prodotti di uso comune. È necessario leggere le etichette con attnzione per scovarli ed escluderli.L'aumento esponenziale delle malattie degenerative è dovuto anche a loro.


Antonio Colasanti
Il dottor Antonio Colasanti è nato a Frosinone il 01/03/1952  laureato in farmacia all’università la Sapienza di Roma nel 1977.Docente in... Leggi la biografia
Il dottor Antonio Colasanti è nato a Frosinone il 01/03/1952  laureato in farmacia all’università la Sapienza di Roma nel 1977.Docente in farmacologia presso la stessa università.Nel 1983 fonda la Omeosalus, azienda distribuzione prodotti omeopatici e fitoterapici.Iscritto al 5° anno di laurea in medicina.Esperto in omeopatia-fitoterapia... Leggi la biografia

22 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Che cos'è l'Energia?
Omaggio Che cos'è l'Energia?

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Che cos'è l'Energia?