Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Fisica dell'incredibile

Le vitamine dell’aria

Fisica dell'incredibile

Le vitamine dell’aria

Fisica dell'incredibile

Le vitamine dell’aria

Sono gli ioni negativi che respiriamo al mare, in montagna e in altri luoghi naturali a regalarci benessere e salute. Scopriamo insieme come gli ioni negativi ci regalano benessere


Marianna Gualazzi - 19/04/2019

Tratto dall'articolo Le vitamine dell'aria, di Marianna Gualazzi apparso su Scienza e Conoscenza 68.

Qualche settimana fa ho organizzato una gita fuori porta insieme alla mia famiglia: abbiamo visitato una cascata che si trova nelle foreste casentinesi, a un ora circa di auto da dove abitiamo.

Era la prima volta che vedevamo una cascata con un bel salto d’acqua e sia io che i miei bambini siamo rimasti affascinati dalla bellezza del luogo e dal paesaggio mozzafiato: il rumore dell’acqua ci ha stregato e ha avuto su di noi l’effetto come di un mantra. Dopo un paio d’ore trascorse nei pressi di quella meraviglia della natura ci siamo sentiti tutti profondamente rigenerati, con la mente lucida e ricaricati di nuova energia.


 

Approfondisci il tema


Il concetto della ricarica è centrale per spiegare cosa è accaduto quel giorno alla cascata: siamo stati bene non solo perché era tutto molto “bello” a livello estetico, ma  roprio perché l’aria che abbiamo respirato era carica di energia. Ma di quale energia stiamo parlando? Di quella degli ioni negativi.

Un po’ di fisica: cosa sono gli ioni

Prima di proseguire è necessario un po’ di ripasso di fisica: «Al centro di ogni atomo – spiega Earl  innel nel bel libro Vitamine dell’aria – vi è il nucleo, che è costituito da particelle note come protoni e neutroni. I protoni possiedono una carica positiva, mentre i neutroni non hanno carica. Le particelle chiamate elettroni, che hanno carica negativa, ruotano intorno al nucleo.

Quando si ha un egual numero di protoni e di elettroni in un atomo, si dice che la molecola ha una carica neutra. Quando  invece queste particelle non sono bilanciate, atomi o molecole sono chiamati ioni e possono avere carica positiva oppure negativa.

Uno ione che ha più protoni che elettroni viene definito ione positivo, mentre uno con più elettroni rispetto ai protoni è chiamato ione  negativo». Cosa c’entrano allora gli ioni con la cascata e il benessere fisico provato nello starle vicino? «In natura – continua Minnel – tra le mole cole più comuni ci sono quelle di idrogeno, anidride carbonica, ossigeno e acqua.


 

Scopri il nuovo libro

Le Vitamine nell'Aria
I benefici degli ioni negativi per curare depressione, disturbi respiratori, mal di testa, ipertensione
Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere
€ 11,50


Quando si è di fronte a un evento naturale violento, come il pesante getto di una cascata che si abbatte sulla superficie di un lago, è proprio in quell’esatto momento che la forza dell’impatto provoca l’espulsione di elettroni dalle molecole di acqua e la loro diffusione tutt’intorno nell’aria, dove cercano altre molecole alle quali aggrapparsi. Se consideriamo questo specifico esempio della cascata, avremo gli elettroni che, dopo avere lasciato le molecole di acqua, tenderanno ad agganciarsi a molecole di ossigeno.

Come abbiamo già spiegato, quando un atomo o una molecola si trova ad avere più elettroni che protoni (in questo caso, gli elettroni extra dalle molecole di acqua), diviene istantaneamente uno ione negativo. Quindi, poiché la forza della cascata rimuove elettroni da ogni molecola di acqua, si generano migliaia di molecole di ossigeno a carica negativa e l’aria diviene dunque ricca di ioni negativi. Se vi siete trovati vicini a una cascata e avete tratto respiri profondi, sappiate che quella sensazione di iper-lucidità e di consapevolezza che avete provato era dovuta all’abbondanza di ioni negativi “al lavoro”». 

Nikola Tesla docet

Numerose sono le patologie e i disturbi che migliorano con l’esposizione agli ioni negativi, in particolare: asma e allergie, depressione, ADHD, deficit del sistema immunitario, salute  cardiovascolare, performance cognitive e atletiche, umore. Tutte sono descritte nel libro Vitamine dell’aria, insieme alla storia della scoperta dei benefici degli ioni negativi che parte niente di meno che dalle scoperte di Nikola Tesla e dagli studi che lui stesso aveva condotto su di sé per sperimentare gli effetti della corrente elettrica sul corpo umano.

La notizia positiva è che potete anche voi sperimentare da subito la potenzialità degli ioni negativi per il benessere: basta andare in riva a un lago, al mare, visitare una cascata come ho fatto io, andare in un grande parco cittadino e regalarvi una camminata in una foresta.


Marianna Gualazzi
Laureata in Lettere Moderne, giornalista pubblicista, lavora da oltre dieci anni per il Gruppo Editoriale Macro in qualità di editor e di content... Leggi la biografia
Laureata in Lettere Moderne, giornalista pubblicista, lavora da oltre dieci anni per il Gruppo Editoriale Macro in qualità di editor e di content manager per l'editoria periodica cartacea e per il web.Ha scritto decine di articoli di ecologia, salute naturale, gravidanza e parto consapevoli, alimentazione vegetariana e vegana, nuove scienze.È... Leggi la biografia

astronomia e Bibbia

postato da fabio painnet blade il 21/04/2019

Gent Massimo Teodorani, si è mai occupato di testi sacri? conosce le relazioni della Bibbia con l'astronomia (Ciclo precessionale, Obliquità dell'eclittica). Cerco un astronomo che prenda visione delle nostre ricerche. Troverà approfondimenti sul tema sui post pubblicati da fabio painnet blade in questo sito: http://profezieevangeliche.blogspot.com/

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



BUONO ACQUISTO 5 €
Omaggio BUONO ACQUISTO 5 €

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere BUONO ACQUISTO 5 €