Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Critica al sistema sanitario

Gli effetti collaterali dell'uso prolungato di Paracetamolo

Critica al sistema sanitario

Gli effetti collaterali dell'uso prolungato di Paracetamolo

Critica al sistema sanitario

Gli effetti collaterali dell'uso prolungato di Paracetamolo
2 condivisioni


Fiamma Ferraro - 01/01/2016

Spesso nei miei libri e notiziari mi sono soffermata, oltre che ovviamente sull’asma, su altri due problemi di salute che, come l’asma, sono aumentati ad un ritmo vertiginoso tra i bambini negli ultimi decenni, e cioè il deficit d’attenzione ed iperattività ( per il quale ho messo in rilievo anche il ruolo importante svolto a questo proposito dalla mancanza di movimento nei bambini, seduti per ore nei banchi di scuola e poi fermi davanti a televisione e playstation)  e l’autismo,  in merito al quale ho messo soprattutto in rilievo, in particolare nel mio ultimo libro “La Terapia Chelante”, il ruolo svolto dall’intossicazione da mercurio.



La Terapia Chelante - Libro
Disintossicarsi dai Metalli Tossici
Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Effetti collaterali dell'uso prolungato di Paracetamolo

Nuove interessanti osservazioni su questi tre problemi sono state effettuate in questo recente studio: “Increased Acetaminophen use. Major Cause Autism, Attention Deficit with Hyperactivity, and Asthma”-William Shaw, PhD Director, The Great Plains Laboratory, Inc., 11813 West 77th Street, Lenexa, KS 66214, pubblicato sul Journal of Restorative Medicine, Volume 2, Number 1, October 2013, pp. 14-29(16)

In questo studio si osserva che “Lo spiccato aumento di autismo, asma, e disturbo di deficit d’attenzione ed iperattività nel mondo potrebbe essere in gran parte causato dallo spiccato aumento nell’uso di acetaminofene (paracetamolo) in bambini geneticamente o metabolicamente suscettibili, e nell’uso di acetaminofene da parte delle madri durante la gravidanza. .......   lo spiccato aumento di questi tre problemi negli Stati Uniti coincide  con la sostituzione dell’aspirina da parte dell’acetaminofene negli anni ’80.

La caratteristica perdita di cellule Purkinje nei cervelli di persone autistiche è  coesistene con la perdita di glutatione nel cervello causata da un eccesso di acetaminofene, che porta ad una morte prematura delle cellule Purkinje. Le concentrazioni anomale di mercurio nei capelli di bambini autistici sono coerenti con l’esposizione delle proteine dei capelli in crescita al NAPQI derivato dall’acetaminofene, che inibisce competitivamente la reazione del mercurio con i gruppi sulfidrilici nei capelli...”  

Il ragionamento chimico  è piuttosto complicato, ma  ciò che emerge nuovamente da questo studio è anche il ruolo deleterio svolto dal mercurio (il cui accumulo sembrerebbe aggravato dall’assunzione di troppo acetaminofene) per l’autismo. Quanto all’asma: in diverse occasioni nei miei libri e articoli avevo messo in rilievo  l’effetto negativo che, come indicato da vari studi, svolge sui soggetti asmatici l’assunzione di aspirina; sembrerebbe  tuttavia che pensare di sostituire l’aspirina con il paracetamolo (acetaminofene) non sia una buona idea!
Ci tengo comunque a dire a tutte le mamme in ascolto di non allarmarsi: un’aspirina o una compressa di paracetamolo una volta ogni tanto e se necessario (salvo casi eccezionali) non fa male. I vari studi si riferiscono in genere ad usi prolungati ed abituali di queste sostanze e non all'utilizzo saltuario.


Ulteriori fonti: The Telegraph


La dott.ssa Fiamma Ferraro tiene corsi sul metodo Buteyko e riceve su appuntamento in diverse città italiane, per info: CLICCA QUI


 


Fiamma Ferraro
 È  laureata in medicina e scienze mediche in Irlanda. Ha completato la formazione specifica in medicina generale e ha conseguito titoli in... Leggi la biografia
 È  laureata in medicina e scienze mediche in Irlanda. Ha completato la formazione specifica in medicina generale e ha conseguito titoli in scienza della nutrizione e terapia chelante in Germania, omotossicologia, fitoterapia e ozonoterapie presso le Università di Siena e Firenze, psicofarmacologia con l'Università di Harvard (USA) e... Leggi la biografia

2 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Potrebbero interessarti


Libro in formato e-book:
Omaggio Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"