Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Consapevolezza e Spiritualità

E tu, di che colore sei?

36 condivisioni


Daniela Milano - 01/01/2016

Ti sei mai chiesto di che colore sei? Giallo, arancio, azzurro o verde? Non si tratta di preferire un colore ad un altro, ma di considerare la teoria di Max Luscher, psicologo svizzero, secondo il quale la realtà psichica di ogni individuo è basata su questi 4 colori, corrispondenti ad altrettante dimensioni psicologiche.

Nello specifico:

  • Il rosso corrisponde alla sicurezza di sé – spirito di forza e di azione
  • Il verde all’autostima – spirito di solidità e di persistenza
  • Il giallo alla libertà interiore- spirito dinamico e indipendente
  • Il blu alla tranquillità – spirito paziente - riflessivo


A leggere queste comparazioni ognuno potrebbe essere tentato ad identificarsi istintivamente con il lato positivo di uno dei requisiti elencati e pensare di corrispondere pari pari ad una personalità piuttosto che ad un’altra. In realtà, la persona non solo non è riducibile ad un aspetto, ma talvolta l’elemento manifesto può nascondere caratteristiche in eccesso o in difetto.

Ecco le caratteristiche di ogni personalità/colore:

  • la personalità con estremi di rosso, risulta arrogante, boriosa, spavalda e nasconde un continuo lamentio interiore e sentimento di autocommiserazione;
  • la personalità verde può trasformarsi in vanitosa, presuntuosa, così come in insicura, schiava della lode e del rimprovero altrui;
  • quella con picchi di giallo spiazza il proprio interlocutore per essere talvolta visionaria, molto ottimista , indipendente , aperta e talaltra affezionata alla sua corazza e vittima di una auto- costrizione;
  • il soggetto blu può degenerare in comportamenti di abnegazione e covare sentimenti di continua frustrazione e insoddisfazione.


Alla luce di questi psico-ludici scenari, si vede come qualunque sia la caratteristica dominante di un soggetto, anche la più positiva, se è presente o in eccesso o in difetto reca squilibri nel rapporto con sé stessi e con gli altri.
Alla lunga l’eccesso e la forzatura (differente dalla forza), come il difetto e la ritrosia (diversa dall'umiltà) generano un tale sbilanciamento nel soggetto da provocare stress, che può sfociare in spiacevoli somatizzazioni:

  • panico per coloro che sono in squilibrio giallo (dalla libertà interiore all’auto-costrizione;
  • eritemi per i soggetti che sono in squilibrio rosso (dalla sicurezza alla carica di aggressività non espressa);
  • gastrite per coloro che sono in eccesso blu (dalla tranquillità al rancore);
  • problemi articolari per coloro che sono in eccesso verde (dall’autostima alla rigidità nel perseguire schemi fissi).


Per realizzare al meglio le proprie potenzialità e raggiungere un migliore equilibrio (interno ed esterno) in ogni situazione occorre coltivare giorno per giorno i 4 colori interiori in modo naturale, non fossilizzandosi su un aspetto piuttosto che su un altro, ma lasciando spazio alle innumerevoli risorse che abitano dentro di noi!



Daniela Milano
Daniela Milano è laureata in filosofia con specializzazione in psicologia psicosomatica-junghiana. Da quasi vent'anni anni lavora come counselor... Leggi la biografia
Daniela Milano è laureata in filosofia con specializzazione in psicologia psicosomatica-junghiana. Da quasi vent'anni anni lavora come counselor per il benessere, la formazione e l'educazione della persona utilizzando anche il reiki; i Fiori di Bach, tecniche di meditazione e role playing in collaborazione con associazioni, studi, scuole e... Leggi la biografia

36 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



L'argento Colloidale, potente rimedio naturale
Omaggio L'argento Colloidale, potente rimedio naturale

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere L'argento Colloidale, potente rimedio naturale