Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Chiedi al Naturopata

Curarsi con la Medicina Tradizionale Cinese

19 condivisioni


Francesca Rifici - 01/01/2016

Oggi vorrei parlare di una medicina millenaria che sta alla base di tutte le discipline naturopatiche. Da noi in Occidente è senz’altro poco conosciuta e utilizzata. Nell’ambito della medicina ufficiale ne fanno uso i medici che praticano agopuntura, disciplina basata sulla logica della MTC.


Come funziona la medicina tradizionale cinese?
La logica portante alla base di questa disciplina è che il corpo umano è un tutto, unico e indivisibile, pertanto ogni organo e ogni apparato è strettamente connesso a tutto il resto.
In MTC esistono 5 costituzioni differenti, definite logge: Legno, Fuoco, Terra, Metallo e Acqua. Ognuno di noi appartiene ad una o più logge contemporaneamente, definendo così la nostra costituzione genetica. Ogni loggia ha dei punti fisici di forza e debolezza: il risultato interessante che si ottiene da un’analisi attraverso la MTC è quella di scoprire costituzionalmente come siamo fatti, per prevenire eventuali disturbi o malattie che possono sorgere nel futuro. Prendendosi cura infatti del proprio personale terreno costituzionale, si limita l’insorgere di malattie.


La connessione corpo-mente
Ogni loggia è associata ad un organo e a un viscere che a loro volta corrispondono ad un’emozione, come la rabbia, la gioia, la preoccupazione, la tristezza, la paura. 
La connessione tra mente e corpo è evidente: uno squilibrio fisico ha ripercussione anche sul piano mentale così come un’emozione provata influisce sulla salute dell’organismo.
La medicina tradizionale cinese è pertanto assai efficace per comprendere quale sia l’origine di un sintomo!
Spesso i più comuni disturbi di cui soffriamo hanno un’origine diversa dal luogo preciso in cui proviamo dolore: vengono definiti dolori “riflessi”, ovvero segnali, campanelli d’allarme che qualcosa nel nostro corpo non funziona come dovrebbe.

Qualche esempio pratico di dolori riflessi
Il mal di testa, ad esempio è quasi sempre un dolore riflesso. È il segnale che un organo o un apparato all’interno del nostro corpo non funziona correttamente. Spesso dipende da un sovraccarico tossinico del fegato o uno scorretto funzionamento della cistifellea. Altre volte dipende dallo stomaco.
Il mal di schiena è sempre un dolore riflesso e a seconda della zona in cui si presenta (cervicale, dorsale o lombare) è attribuibile a diversi organi e apparati che non funzionano correttamente.
I dolori articolari sono anch’essi dolori riflessi, spesso associati a uno squilibrio energico dell’organo Milza.

La forza della MTC sta nel ricercare la vera origine di ogni disturbo, curandolo e non limitandosi a soffocare un sintomo. Il sintomo infatti è l’unica nostra salvezza che ci indica che qualcosa non funziona correttamente.


Francesca Rifici
 Naturopata, esperta di Medicina Tradizionale Cinese e Riflessologia plantare e del corpo, ha approfondito negli anni la sua passione per la... Leggi la biografia
 Naturopata, esperta di Medicina Tradizionale Cinese e Riflessologia plantare e del corpo, ha approfondito negli anni la sua passione per la medicina alternativa con lo studio della cucina naturale, a basso indice glicemico.Organizza serate a tema e corsi legati all’energia degli alimenti, secondo l’alimentazione naturale, cene e... Leggi la biografia

19 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Potrebbero interessarti


Libro in formato e-book:
Omaggio Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"