Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Scienza e Fisica Quantistica

Fusione fredda: cosa c’è da sapere?

Dall'Acceleratore di particelle alla teoria del punto Zero, oggi parliamo della definizione di "fusione fredda"in fisica quantistica. Sai di cosa si tratta?


John Gribbin - 09/05/2019

Estratto dal libro "Dizionario Enciclopedico di Fisica Quantistica" di John Gribbin 

Cos'è la fusione fredda?

La fusione fredda è definita come qualsiasi forma di fusione nucleare che abbia luogo più o meno a temperatura ambiente, invece che a temperatura elevata (svariati milioni di gradi) nel cuore di una stella o in un’esplosione nucleare. 

Negli anni ’80 ci fu un’ondata di entusiasmo, provocata dall’annuncio della possibilità di giungere alla fusione fredda (in determinate circostanze) sulla base dell’elettrolisi dell’ossido di deuterio. Malauguratamente quella possibilità non è stata comprovata dagli ulteriori esami effettuati. 


 

Scopri il libro 

Dizionario Enciclopedico di Fisica Quantistica con illustrazioni
Dall'Acceleratore di particelle al campo del punto Zero - Q come Quanto
Voto medio su 3 recensioni: Buono

C’è qualche possibilità in più, anche se limitata, che atomi simili a quelli del deuterio (idrogeno pesante) possano essere prodotti sostituendo l’elettrone nell’atomo di deuterio con un muone, una particella analoga all’elettrone ma 207 volte più pesante.

Ne risulterebbe un “atomo” molto più piccolo dell’ordinario atomo di deuterio, perché il muone sarebbe molto più vicino al nucleo, fatto di un neutrone e di un protone.

Quest’atomo di deuterio muonico potrebbe quindi avvicinarsi a un altro atomo di deuterio quel tanto che basta per provocare la fusione, con la combinazione dei due nuclei in un nucleo di elio-4.

Il muone stesso si libererebbe in modo da sostituire l’elettrone in un altro atomo, permettendo alla fusione di progredire progressivamente, con il muone in funzione di catalizzatore.

Sfortunatamente, la vita media del muone è talmente breve (poco sopra i 2 microsecondi) che può riuscire a catalizzare solo qualche reazione prima di decadere in un elettrone, un neutrino muone e un elettrone antineutrino. 


John Gribbin
John Gribbin, nato nel 1946, si è laureato in astrofisica all’Università di Cambridge.La divulgazione scientifica è sempre staro il suo... Leggi la biografia
John Gribbin, nato nel 1946, si è laureato in astrofisica all’Università di Cambridge.La divulgazione scientifica è sempre staro il suo obiettivo ed è diventato autore di numerosi best-seller.È molto famoso anche in Italia, grazie alle sue numerose pubblicazioni.  Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Potrebbero interessarti


Libro in formato e-book:
Omaggio Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"