Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Psicologia Quantistica

I pionieri della ricerca energetica

Psicologia Quantistica

I pionieri della ricerca energetica

Psicologia Quantistica

I pionieri della ricerca energetica
68 condivisioni


Carmen Di Muro - 18/12/2017

Vari sono stati i ricercatori che si sono addentrati nella ricerca delle leggi energetiche che presiedono l’esistenza e che hanno creduto che la totalità fosse governata da meccanismi invisibili, ma che allo stesso tempo abbandonarono l’impresa in quanto sprovvisti di strumenti di misurazione in grado di captare le energie sottili ed il loro reciproco mettersi in contatto e in relazione.

Nikola Tesla

Tra questi ricordiamo Nikola Tesla (1856-1943), grande inventore e ingegnere elettrico serbo, di cui portano la firma le più importanti conquiste tecnologiche del XX e del XXI secolo, nonostante sia stato ingiustamente ignorato.

"Mi chiamarono pazzo nel 1896 quando annunciai la scoperta di raggi cosmici. Ripetutamente si presero gioco di me e poi, anni dopo, hanno visto che avevo ragione. Ora presumo che la storia si ripeterà quando affermo che ho scoperto una fonte di energia finora sconosciuta, un' energia senza limiti, che può essere incanalata." Nikola Tesla

Nel maggio del 1899, Tesla si recò a Colorado Springs dove istallò un laboratorio per effettuare una serie di esperimenti tra cui la possibilità di trasmettere energia attraverso i media naturali come la terra, l’acqua e l’atmosfera. Egli aveva scoperto che la crosta terrestre a determinati voltaggi e frequenze si comporta come un ottimo conduttore in grado di trasmettere energia tra località lontane senza ricorrere all’utilizzo di fili. Tesla sosteneva l'esistenza in natura di campi energetici, di “energia gratuita” a cui diede il nome di etere, ovvero una fonte inesauribile e potentissima di energia che permea tutte le cose compreso lo spazio vuoto sostenendo di avere scoperto come incanalarla per metterla a disposizione dell’umanità. Per tali affermazioni venne definito folle dal resto del mondo accademico, ma in epoca moderna tale forma di energia è stata riscoperta sotto il nome di energia del vuoto quantistico e misurata sperimentalmente con l’effetto Casimir. A Tesla sono attribuite numerose e ingegnose scoperte come il motore a corrente alternata, la trasmissione delle onde radio (nel 1943 la Corte Suprema degli Stati Uniti gli riconobbe la paternità della radio, da sempre attribuita erroneamente a Marconi), la scoperta dei Raggi Cosmici, il trasporto di energia attraverso le onde elettromagnetiche. La vita e la straordinaria intelligenza di Tesla sono avvolte tutt’ora da un velo di mistero, morì portando con sé alcune sensazionali teorie e scoperte sul campo energetico (Pizzuti, 2012).


Leggi anche


Da Viktor Schauberger a Pier Luigi Ighina 

Accanto a Nikola Tesla troviamo i nomi di altri illustri ricercatori - come Viktor Schauberger (1885-1958 ) e i suoi studi sulla levitazione, Edward Leedskalnin (1887-1951) che basò le sue ricerche sulla natura e sulle proprietà dell’ elettro-magnetismo ritenendo di aver scoperto i principi di manifestazione dell'energia cosmica presente in ogni cosa dell'universo, John Hutchison (1817-1859) che nel corso dei suoi esperimenti raggiunse risultati strabilianti come la levitazione di oggetti pesanti, l'autocombustione, la scomparsa/ricomparsa dei metalli e la fusione di materiali di diversa composizione fisica come allumino e legno, Pier Luigi Ighina (1908-2004), che dedicò la sua vita a realizzare invenzioni incredibili, non accettate dalla comunità scientifica poiché giudicate troppo stravaganti come “l’atomo magnetico”, che lui stesso definisce “la colla della materia” o la realizzazione della macchina in grado di controllare le condizioni atmosferiche - anch’essi condannati alla dimenticanza a causa della portata delle loro scoperte rivoluzionarie sull’esistenza delle energie sottili che permeano il reale e il loro reciproco rapporto.

La realtà è molto più complessa di quello che ci appare, il mondo delle energie sottili è la vera essenza. Al contrario noi reputiamo reale soltanto ciò che vediamo e tocchiamo, ma questa è una mera illusione. Dobbiamo calarci oltre il visibile, sollevare quel velo di Maya e comprendere che il mondo delle energie è ciò che anima e permette l’esistenza. Siamo in continua sintonizzazione.

Approfondisci su Essere è Amore. Dal Pensiero alla Materia. Viaggio scientifico nella pura essenza.


Rubrica di psicologia quantistica: scrivi alla dottoressa Di Muro

Da oggi Carmen Di Muro, psicologa e psicoterapeuta, risponde alle domande dei lettori relative ai temi sopra illustrati.

Per inviare la tua domanda a Carmen Di Muro scrivi via mail a
redazione-scienza@scienzaeconoscenza.it


Carmen Di Muro
 È psicologa clinica, psicoterapeuta, specialista in psicoterapia Cognitivo Post-Razionalista, ISTDP, Psicobiologia Emotivo-Comportamentale... Leggi la biografia
 È psicologa clinica, psicoterapeuta, specialista in psicoterapia Cognitivo Post-Razionalista, ISTDP, Psicobiologia Emotivo-Comportamentale Integrata, Quantum Trainer e giornalista, si occupa di Psicologia Integrata. Aperta alla più ampia visione dell’essere umano nella sua inscindibile unità di psiche-soma, ha arricchito la... Leggi la biografia

68 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



L'argento Colloidale
Omaggio L'argento Colloidale

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere L'argento Colloidale