Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Nuova Biologia

La biologia è musica

Nuova Biologia

La biologia è musica

Nuova Biologia

La biologia è musica

Ciascuno di noi è una cellula di un super organismo - l’umanità – e osservando quanto il mondo cellulare sia stato creato con un intento di integrazione, collaborazione, pace e armonia, scopriamo sorprendentemente quanto anche la natura dell’uomo corrisponda a questi valori quasi dimenticati in questo periodo storico. 


Redazione - Scienza e Conoscenza - 16/11/2021

Intervista al biologo Emiliano Toso a cura della redazione


 

Come ti sei appassionato alla biologia? E cosa ancora ti appassiona della biologia?
La Biologia rappresenta la Scienza della Vita e ciò che da sempre mi ha affascinato è la possibilità di esplorare il mondo microscopico che vive all’interno del nostro corpo. Milioni di miliardi di reazioni biochimiche al secondo per mantenere l’equilibrio, l’armonia e la salute che la Vita ci dona. In particolare lo studio delle cellule, quei 50 mila miliardi di esseri viventi che abitano il nostro corpo, ci permette un cambio di prospettiva molto interessante per riflettere sulla nostra natura più profonda.

Ciascuno di noi è una cellula di un super organismo - l’umanità – e osservando quanto il mondo cellulare sia stato creato con un intento di integrazione, collaborazione, pace e armonia, scopriamo sorprendentemente quanto anche la natura dell’uomo corrisponda a questi valori quasi dimenticati in questo periodo storico. Le cellule ci insegnano inoltre che ciascuno di noi ha un manuale di istruzioni (il DNA) che ha ricevuto nel momento del concepimento e lo accompagnerà per tutta la vita; un programma che consente a ciascun organo del nostro corpo di svolgere i suoi compiti in modo autonomo e preciso e che è però soltanto un programma potenziale. L’Epigenetica – la disciplina che studia come il genoma risponde all’ambiente intorno a se – ci sta dimostrando come possiamo cambiare il modo in cui leggiamo il nostro manuale di istruzioni in ogni momento e quindi rigenerare le nuove cellule del nostro corpo (milioni ogni giorno!) con una nuova intenzione, che si tradurrà in una nuova biochimica in tutto il nostro corpo.

Fin da bambino mi è sempre piaciuto andare ad analizzare e scomporre in parti più piccole gli oggetti per capire il loro funzionamento e così ho trovato grande entusiasmo nel farlo per il nostro corpo, cercando di scoprire i fattori che influenzano la nostra salute. E’ così affascinante esplorare i raffinati meccanismi che definiscono come ciascuna cellula si specializza durante lo sviluppo embrionale e come tutte insieme sembrano essere guidate da un direttore d’orchestra che ne cura le forme, i materiali, la comunicazione e l’integrazione tra i vari tessuti.

Negli ultimi anni però stiamo assistendo a come questo approccio analitico necessiti di un’integrazione con un approccio più olistico, come sia resa necessaria una prospettiva aerea in cui la cura di un individuo debba necessariamente tenere conto dei sintomi di tutto il corpo e non solo, anche dell’ambiente in cui il corpo vive, le relazioni, le emozioni che percepisce.

 

E alla musica?
La musica rappresenta da sempre la mia parte più emozionale, più intima. Ho sempre pensato che questa parte dovesse rimanere dentro di me per proteggerla dal giudizio, dal riscontro esterno che ne avrebbe messo in pericolo la sua anima più pura e più fragile. In laboratorio le emozioni e la parte più spirituale non possono entrare.

Bisogna necessariamente avere a che fare solo con ciò che si può vedere, misurare e convalidare. Questo approccio della scienza ha però dei limiti e in questi ultimi anni stiamo assistendo a una delle metamorfosi più spettacolari dell’umanità che per andare oltre a questi limiti sta aprendo le porte all’arte e di conseguenza anche alla spiritualità.

Grazie a questa integrazione così innovativa l’uomo può esplorare nuovi orizzonti, scoprire nuovi confini e creare approcci così affascinanti da far meravigliare non solo bambini ma chiunque riesca ad aprirsi alla magia della Vita.

La Musica ha sempre accompagnato l’uomo da quando è nato in qualsiasi parte del mondo ed epoca storica. Ha sempre rappresentato un ponte verso l’infinito, verso qualcosa che percepiamo ma non riusciamo ancora a toccare, forse qualcosa di molto lontano o di molto profondo dentro di noi.

 

Da biologo a compositore, musicista e concertista: qual è stata la molla che ti ha fatto cambiare vita?
Per celebrare il mio 40esimo compleanno ho pensato di farmi il regalo più bello della mia vita: registrare un disco al
pianoforte con le mie composizioni preferite. Una follia per un ricercatore abituato ad utilizzare il microscopio e il laboratorio per esprimere il proprio talento. In quel momento si sono aperti mondi inattesi, mi sono arrivati doni e persone che hanno reso possibile un sogno che va oltre ogni aspettativa.

La musica che ho deciso di condividere in quel disco (Translational Music) ha creato da subito molti riscontri nell’ambito della salute, del benessere, della creatività e ha attirato centinaia di persone che si sono prese cura di questo mondo e mi hanno aiutato a renderlo realtà. [continua...]

Translational Music a 432 Hz Voto medio su 62 recensioni: Da non perdere
€ 18,00

CONTINUA LA LETTURA DELL'INTERVISTA NEL LIBRO IN FORMATO E-BOOK - LA BIOLOGIA È MUSICA


Redazione - Scienza e Conoscenza
La redazione di Scienza e Conoscenza è composta da giornalisti e responsabili di collana che collaborano con autori e ricercatori esperti nei... Leggi la biografia
La redazione di Scienza e Conoscenza è composta da giornalisti e responsabili di collana che collaborano con autori e ricercatori esperti nei campi della Medicina Integrata, della Consapevolezza e della Fisica Quantistica.    Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Abc della Salute Naturale
Omaggio Abc della Salute Naturale

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Abc della Salute Naturale