Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Medicina Non Convenzionale

I rischi dell'obesità: la sindrome iperinsulinemica e la sindrome metabolica

Medicina Non Convenzionale

I rischi dell'obesità: la sindrome iperinsulinemica e la sindrome metabolica

Medicina Non Convenzionale

I rischi dell'obesità: la sindrome iperinsulinemica e la sindrome metabolica
9 condivisioni


Urbano Baldari - 01/01/2016

Quando parliamo di obesità consideriamo tutte quelle situazioni in cui il corpo supera le quantità di cibo necessario ai consumi giornalieri e deposita l'eccedente in un luogo “sicuro”, per un futuro ipotetico bisogno. Il grasso, cioè il tessuto adiposo, nasce filogeneticamente come riserva cui attingere quando sia difficile procurarsi energia dall’esterno. Col tempo, con la stanzialità, con gli agi maggiori legati alla specializzazione dei compiti, l’uomo ha avuto più tempo per riposarsi e dedicarsi ai piaceri. Il cibo, da necessità quotidiana, è divenuto piacere quotidiano.
Detto questo, occorre chiedersi per quale motivo alcuni superino la fatidica linea che trasforma il normopeso in sovrappeso e poi in obeso. Quali le cause, quali i metodi di valutazione?

Obesità e sovrappeso: un rischio concreto per la nostra salute
Obesità e sovrappeso sono condizioni associate a morte prematura e ormai universalmente riconosciute come fattori di rischio per le principali malattie croniche: malattie cardiovascolari, ictus, diabete, alcuni tumori (endometriale, colon-rettale, renale, della colecisti e della mammella in post-menopausa), malattie della colecisti, osteoartriti. Altri problemi di salute associati a un eccesso di peso corporeo sono: ipertensione, ipercolesterolemia, apnea notturna e problemi respiratori, asma, aumento del rischio chirurgico, complicanze in gravidanza, irsutismo e irregolarità mestruali.
Un problema particolarmente grave è quello dell’insorgenza dell’obesità tra bambini e adolescenti, esposti fin dall’età infantile a difficoltà respiratorie, problemi articolari, mobilità ridotta, ma anche disturbi dell'apparato digerente e di carattere psicologico. Inoltre, chi è obeso in età infantile lo è spesso anche da adulto: aumenta quindi il rischio di sviluppare precocemente fattori di rischio di natura cardiovascolare (ipertensione, malattie coronariche, tendenza all’infarto) e condizioni di alterato metabolismo, come il diabete di tipo 2 o l’ipercolesterolemia.

 

Nell'articolo integrale si parla di: 

  • perché ingrassiamo
  • i tipi di obesità
  • quando il grasso si accumula nell'addome
  • che cos'è la sindrome iperinsulinemica
  • che cos'è la sindrome metabolica
  • obesità e sindromi correlate: cosa può dire la medicina dell'informazione

 


Urbano Baldari
Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia e Venereologia, dirige a Cesena (FC) il poliambulatorio Kimeya, struttura che ha come fondamento... Leggi la biografia
Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia e Venereologia, dirige a Cesena (FC) il poliambulatorio Kimeya, struttura che ha come fondamento deontologico la visione del paziente come entità unica e complessa, e l’utilizzo integrato di approcci diagnostici e terapeutici sia tradizionali che non convenzionali.Per informazioni e prenotazioni di... Leggi la biografia

9 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Potrebbero interessarti


Libro in formato e-book:
Omaggio Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"