Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Medicina Non Convenzionale

Che cos’è il microbioma intestinale?

Medicina Non Convenzionale

Che cos’è il microbioma intestinale?

Medicina Non Convenzionale

Che cos’è il microbioma intestinale?
45 condivisioni


Anne Katharina Zschocke - 30/08/2017

Quando iniziò il progetto sul genoma umano, in base alla complessità dell’aspetto esteriore del nostro corpo, ci si aspettava di trovare centinaia di migliaia di geni diversi. Quando il progetto fu concluso ci si dovette confrontare con una disincantata realtà, ovvero che il numero dei geni nei cromosomi umani ammonta appena a 20.000, irrisoriamente pochi di più che nel genoma di un topo. Come è possibile? L’essere umano è complesso come un topo? L’essere umano nel suo infinito velleitarismo si è decisamente sopravvalutato. Come è possibile che una forma di vita così evoluta e con decorsi tanto complessi possieda solo così pochi geni? L’Homo sapiens non è dunque il massimo della creazione? 

Si trovò una risposta inattesa, ovvero che dobbiamo la nostra complessità ai geni dei batteri che vivono dentro di noi. Essi contengono la quantità mancante, circa centomila volte di più di quelli dei nostri cromosomi umani. 

Noi siamo una squadra. Oltre ai propri geni cellulari, l’essere umano possiede i geni di miliardi di batteri che vivono nel e sul suo corpo. Sono loro che provocano lo sviluppo degli organi e che governano digestione e comportamento, che mettono in movimento il sistema immunitario e molto altro. Prendono parte a tutte le funzioni corporee importanti: al metabolismo, alle attività muscolari, all’equilibrio ormonale, alle funzioni cerebrali e al sistema nervoso. E non si sono ancora riconosciuti tutti i loro effetti. Al contrario di quanto pensavamo, noi esseri umani non siamo in prima linea cellule con un nucleo dalle quali deriva la vita, siamo un insieme vitale di microbi e cellule corporee: senza questi batteri l’essere umano non è niente. Noi pensavamo di essere il risultato dei nostri propri geni originari, mentre la scoperta rivoluzionaria è: grazie ai batteri in noi siamo in correlazione con tutti i microbi della terra e dentro di noi portiamo una specie di organo, che fino a ora non avevamo ancora riconosciuto come tale: la totalità di tutti i batteri compreso il loro patrimonio genetico, le loro attività metaboliche, la loro flessibilità e la loro capacità di adattamento.


Leggi anche


Con la loro capacità di scambiarsi tra di loro tutto il possibile e con tutto quello che ancora non conosciamo. 

La totalità dei geni dei nostri microbi è stata battezzata con il nome “microbioma”. In seguito a questa scoperta la ricerca si è concentrata sulla seguente domanda: quali compiti svolgono in noi gli organismi unicellulari? Con insospettata rapidità si sono scoperte nuove relazioni che gettano una luce completamente diversa su tutta la vita umana.

Alimenti fermentati per la salute del microbiota

Nel cibo moderno ci sono troppo pochi batteri e quelli presenti sono probabilmente anche dei disturbatori. I batteri che assumiamo dal cibo confezionato non sono comunque quelli di cui abbiamo bisogno. Per rimediare a ciò ci sono tre possibilità:

• coltivare personalmente i propri alimenti;

• ingerire batteri sani con il cibo;

• consumare alimenti fermentati batteriologicamente.

Gli alimenti fermentati hanno una tradizione plurimillenaria e servivano già ai nostri antenati come approvvigionamento di batteri freschi durante l’inverno quando era quasi impossibile introdurli con frutta e verdura fresche. La fermentazione batterica apre gli alimenti, gli enzimi batterici trasformano le materie prime – cereali, verdura, carne, frutta, latte e molto altro – e liberano componenti cellulari che a loro volta vengono digerite batteriologicamente. 

I composti derivati, tra questi vitamine e micronutrienti, sono particolarmente favorevoli per la salute dell’intestino e dunque per la salute di tutto il corpo. Nel frattempo si sa che le sostanze bioattive che ne derivano modulano il sistema immunitario, regolano il tasso degli zuccheri nel sangue e frenano le infiammazioni.


Continua la lettura di questo articolo sulla salute dell'intestino
su Scienza e Conoscenza 61


Anne Katharina Zschocke
La dottoressa ANNE KATHARINA ZSCHOCKE ha studiato medicina, omeopatia e naturopatia a Friburgo e a Londra. Dopo una breve attività clinica ha... Leggi la biografia
La dottoressa ANNE KATHARINA ZSCHOCKE ha studiato medicina, omeopatia e naturopatia a Friburgo e a Londra. Dopo una breve attività clinica ha seguito la sua vocazione e si è fatta un nome a livello internazionale come libera docente specializzata e autrice di libri. Le sue competenze come medico e le conoscenze ottenute nei 15 anni di ricerca... Leggi la biografia

45 condivisioni

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Potrebbero interessarti


Libro in formato e-book:
Omaggio Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"