Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Consapevolezza e Spiritualità

Costellazioni familliari: dal caos all’ordine


Elsa Masetti - 01/01/2016

«Si dice che il minimo battito d'ali di una farfalla sia in grado di provocare un uragano dall'altra parte del mondo»

Siamo costantemente immersi in un campo di energia-informazioni e con esso intrecciati. Nessuna traccia di ciò che è stato, è e sarà in esso è dispersa. Allo stesso modo nessuna connessione-persona-evento-memoria. A livello olografico siamo noi stessi quel campo brulicante di energia-informazione, come lo è ogni cellula-molecola che compone l’organismo. Ognuno di questi campi – locali e più diffusi, biologici e di coscienza – brulica energeticamente d’informazioni che tendono a uno stato di coerenza, che potremmo assumere quale altro termine per ordine o armonia. La vita e la sua evoluzione è, grazie al raggiungimento e al riassestamento di quello stato ordinato, allineato, sincronico.

Potrebbe quindi il caos essere un momento che tende alla riorganizzazione cooperativa, dall’indifferenziazione alla differenziazione di un nuovo ordine? Nella scienza si parla di teoria del caos come, in breve e semplicemente, l’effetto imprevedibile di fatti e movimenti che potrebbero sembrare ininfluenti, sul corso degli accadimenti e degli eventi. Questa ipotesi in termini comprensibili a tutti è ciò che ha portato alla ribalta l’effetto farfalla ovvero il concetto che minime variazioni all’origine possano provocare effetti e mutamenti nel movimento-comportamento di un sistema. Detto così, eludendo i termini matematici, le misure e restando fuori dalla competenza accademica, resta un’ipotesi, affascinante forse, e tuttavia molto astratta. Prendiamo il caso di un sistema di appartenenza – che potremmo anche chiamare, tornando alla biologia, campo morfico – che va dal campo familiare alla più generale appartenenza al genere umano fino all’appartenere ad un sistema solare, a un cosmo etc.

Campi locali che come una serie di bambole russe si trovano all’interno di campi sempre più vasti, liberi dalla nozione di spazio-tempo, sebbene in egual misura fatti della stessa energia-informazione. Ogni manifestazione, increspatura, movimento nel piccolo campo influenza il grande e viceversa, in un’inestricabile connessione da cui non si scappa. E di nuovo l’argomento può suonare astratto fino a diventare un potenziale rompicapo, fintanto che indugiamo, però, nel bisogno di voler capire e ancor meglio di cercare di capire con il solo intelletto. Coerenza, ordine, caos, sincronia per quanto impugnati dalla scienza restano fenomeni con un alone di mistero che travalica il sapere intellettivo continuando tuttavia a dispensarci e a rendere evidenti i suoi effetti. Abbiamo bisogno di mobilitare altro, altri organi di senso, interiori, intuitivi, non-locali o meglio ancora farsi organi (nel senso lato strumenti, anche musicali sì) di un’intelligenza molto più vasta e articolata di quella locale della piccola mente con il suo processo di pensiero.

Ciò che mi ha sempre meravigliato, fin dal mio primo incontro con Bert Hellinger e le costellazioni familiari, è come tutto ciò che finora ho provato a spiegare, diventi una semplice esperienza diretta - senza sforzo, sanante, inclusiva - nel dispiegarsi e ancor più nell’evolversi, negli anni, del lavoro sistemico delle costellazioni. Trovo coerente, quindi, che una facilitatrice in questo settore – Victoria Sneh Shabel – abbia, senza alcune intenzione specifica, “scoperto” le costellazioni del caos. Le sue parole, su come è avvenuto, ne sono la prova evidente e comprensibile:
Il mio primo timido contatto con il Caos è accaduto in una costellazione che stavo conducendo.
Eravamo bloccati, nessuna soluzione era in vista e l’energia stava lentamente abbandonando la costellazione. All’improvviso una partecipante che era seduta nel cerchio si alza e cammina dritta attraverso la costellazione per prendersi qualcosa da bere dalla parte opposta dalla sala. I partecipanti del gruppo (ed io) tratteniamo il respiro senza crederci, quando all’improvviso vedo, con l’angolo degli occhi, che l’immagine prima bloccata della costellazione ha ricominciato a muoversi. Interessante! Invito l’intrusa a ripetere il percorso che ha appena compiuto, questa volta lentamente e con consapevolezza. Un sospiro di sollievo attraversa i rappresentanti. “Lei mancava!” “Abbiamo bisogno di lei”. “Senza di lei non siamo completi”.
A questo punto era facile trovare la persona che avevamo dimenticato di includere.
Da quel momento, tengo sempre gli occhi aperti su cosa succede alle persone fuori dalla costellazione e ho imparato a guardare i segnali nell’intera sala e anche nell’ambiente: un’improvvisa folata di vento che apre la porta; il fragore di un tuono che si avvicina, un uccello che inavvertitamente urta la finestra. Tutte queste cose ti possono portare verso la via della comprensione e della risoluzione.
Con sempre più esperienza di queste “costellazioni del caos”, il mio lavoro è cambiato al punto che dovevo cercare un nome che si addicesse alla nuova gestalt, e anche che onorasse la fonte: il lavoro delle costellazioni familiari. Non importava quale nome fosse proposto, tutte le volte che ascoltavo le persone parlarne, mi era chiaro che “Costellazioni del Caos” dava la migliore descrizione.

Iscriviti all'evento sulle COSTELLAZIONI DEL CAOS!
 


Elsa Masetti
La sua ricerca nel campo delle relazioni interpersonali e intime è iniziata molto presto, insieme alla consapevolezza giovanile di un disagio e di... Leggi la biografia
La sua ricerca nel campo delle relazioni interpersonali e intime è iniziata molto presto, insieme alla consapevolezza giovanile di un disagio e di una sofferenza profonda legati a una mancanza di autenticità e di reale e sincera esposizione al vero.Le relazioni sono allora diventate per lei un terreno di conoscenza di sé che le ha permesso di... Leggi la biografia

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



L'argento Colloidale, potente rimedio naturale
Omaggio L'argento Colloidale, potente rimedio naturale

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere L'argento Colloidale, potente rimedio naturale