Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Medicina Non Convenzionale

Le proprietà dell'iperico


Antonio Colasanti - 01/01/2016

È chiamato volgarmente “Scacciadiavoli” perché protegge dalle influenze negative. Io, che pratico pranoterapia, ne so qualcosa.
È più conosciuto come “Erba di San Giovanni", per il suo ruolo primario nel rito celebrativo in onore del santo. Hypericum Perforatum è il suo nome scientifico: appartiene alla famiglia delle Guttiferae e lo troviamo sui bordi delle strade e nei campi incolti, dalla pianura alla montagna.

Contiene numerosi principi attivi tra i quali: pinene, cariofillene, flavonoidi, quercitina e ipericina. Da ricordare che le proprietà terapeutiche sono esclusive della pianta fresca.
L’effetto principale della pianta è quello antidepressivo, infatti, l’iperico viene denominato “Prozac vegetale”.

Oleolito di Iperico


Come tutti i farmaci del suo genere, blocca gli enzimi denominati MAO (Mono Amino Ossidasi): l’ipericina, suo principio attivo, blocca le MAO, sia di tipo ”a” che “b”  favorendo in questo modo l’aumento della serotonina cerebrale. Quindi il suo impiego è rivolto in tutti i casi dove siano presenti disturbi dell’umore quali ansia, tristezza, insonnia, palpitazioni, pianto, legati a fattori ansiogeno-depressivi.
L’ipericina è inoltre un antivirale, ed esercita una forte attività contro l'herpes simplex 1 e 2. Esercita anche un'attività antibatterica contro lo staphylococco aureus, il proteus, l’escherichia, lo pseudomonas.


Questa pianticella dai fiori gialli, apparentemente gracile ed insignificante,
possiede in realtà proprietà eccezionali, soprattutto nei riguardi dei disturbi dell'umore,
che riesce a risolvere senza alcun effetto collaterale significativo


Lo troviamo, in capsule, da somministrare 2- 3 volte al dì, dopo i pasti. Importante è verificare il dosaggio in ipericina. Il trattamento a base di iperico è efficace nei casi di depressione lieve e media, al pari dei farmaci di sintesi.


Altro campo d’ applicazione è l'uso esterno come oleolito o unguento, in tutti i casi di eritemi solari, ustioni, scottature, emorroidi, nevralgie e infezioni virali.


Raccomandazioni: l'ipericina possiede proprietà fotosensibilizzanti, pertanto si sconsiglia l'esposizione al sole durante il trattamento.


Antonio Colasanti
Il dottor Antonio Colasanti è nato a Frosinone il 01/03/1952  laureato in farmacia all’università la Sapienza di Roma nel 1977.Docente in... Leggi la biografia
Il dottor Antonio Colasanti è nato a Frosinone il 01/03/1952  laureato in farmacia all’università la Sapienza di Roma nel 1977.Docente in farmacologia presso la stessa università.Nel 1983 fonda la Omeosalus, azienda distribuzione prodotti omeopatici e fitoterapici.Iscritto al 5° anno di laurea in medicina.Esperto in omeopatia-fitoterapia... Leggi la biografia

Iperico pianta da Giardino

postato da Graziella il 13/04/2018

L'ipoerico pianta da giardino è il miglior rimedio della nonna

Potrebbero interessarti altri articoli del blog


Potrebbero interessarti


Libro in formato e-book:
Omaggio Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Libro in formato e-book: "Spiritual Mind"