Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra
Home / Blog / Medicina Non Convenzionale

Cosa sono le citochine?

Medicina Non Convenzionale

Cosa sono le citochine?

Medicina Non Convenzionale

Cosa sono le citochine?
288 condivisioni


Redazione Scienza e Conoscenza - 09/02/2017

Tratto da Curarsi a Basso Dosaggio Senza Effetti Collaterali di Max Corradi.

Possiamo descrivere le citochine come le piccole molecole di segnale o messaggere rilasciate dalle cellule, che sono in grado di produrre un effetto specifico sulle interazioni e sulla comu­nicazione tra cellule diverse, nonché sul comportamento delle cellule stesse.

Il termine “citochina” si riferisce a un’ampia e diversificata fa­miglia di molecole prodotte in tutto l’organismo da cellule di derivazione embriologica diversa. Non esiste al momento un con­senso generale su quali molecole possano essere definite citochine. In parte, questa difficoltà nel distinguere le citochine da altre molecole è dovuta al fatto che alcuni degli effetti immunomod­ulanti delle citochine sono di tipo sistemico: agiscono sull’intero sistema organismo invece che su un organo o un sistema specifico.

Le citochine sono state ufficialmente riconosciute nel 1979 e la loro scoperta ha avuto effetti rivoluzionari per l’immunologia e la medicina in generale. Da allora, a esse è stata dedicata una quantità enorme di ricerche scientifiche.

Le citochine sono cruciali per lo sviluppo e il funzionamento delle risposte immunitarie, sia innate sia adattative (acquisite). Spesso sono secrete dalle cellule del sistema immunitario dopo l’incontro con un microrganismo patogeno, grazie al quale altre cellule immunitarie vengono reclutate e attivate per rendere più efficace la risposta del sistema nei confronti dell’agente patogeno.



Vuoi approfondire la medicina a basso dosaggio?
Questo libro potrebbe interessarti!

Curarsi a Basso Dosaggio senza Effetti Collaterali
Medicina Low Dose - Con citochine e ormoni omeopatici
Voto medio su 1 recensioni: Buono

 

Per quanto siano fondamentali nell’innescare e reclutare la ris­posta immunitaria, la loro azione non si limita al solo sistema im­mnitario. In effetti oggi è sempre più chiaro che molte citochine sono prodotte da cellule diverse da quelle immunitarie e che i loro effetti riguardano anche cellule di sistemi completamente diversi.

Inoltre le citochine sono implicate in molteplici processi rel­ativi alla genesi e allo sviluppo dell’embrione. La complessa rete delle citochine mantiene in equilibrio gli effetti pro-infiammato­ri e antinfiammatori. Lo squilibrio tra citochine pro-infiamma­torie e antinfiammatorie, così come la produzione incontrollata di citochine, può avere come conseguenza malattie di tipo in­fiammatorio, allergie o patologie autoimmuni.

 

Le diverse tipologie di citochine 

  • le monochine, elaborate dai fagociti mononu­cleati
  • le chemiochine, prodotte da molti tipi di globuli bianchi e da altri tipi di cellule,
  • le linfochine, prodotte da linfociti attivati (in particolare T helper),
  • le interleuchine, che agiscono come me­diatori dell’attività dei globuli bianchi
  • i peptidi (molecole seg­nale)
  • i fattori di crescita che promuovono la crescita cellulare
  • gli interferoni (IFN) che rispondono alla presenza di cellule infette e tumorali.

In base alla loro funzione biologica, possiamo anche suddi­videre le citochine in fattori di crescita, destinati a promuovere la crescita, la proliferazione e la differenziazione delle cellule, interleuchine e linfochine, in grado di creare una rete di comu­nicazione all’interno del sistema immunitario, e chemochine e linfochine, implicate principalmente nei processi infiammatori.

 

Le citochine e la medicina a basso dossaggio (low dose)

Purtroppo, le citochine prescritte e usate in dosi farmacolog­iche dalla medicina convenzionale possono avere seri effetti collaterali e talvolta diventare addirittura letali.

Nella medicina low dose, invece, le citochine vengono utiliz­zate a bassi dosaggi attivati (principio omeopatico), quindi senza effetti collaterali e in linea con la concezione terapeutica che si fonda sul cambiamento dello stato funzionale e sulla regolazione dell’attività cellulare e della comunicazione cellulare, nonché sul recupero della naturale fisiologia dell’organismo.

Le citochine omeopatiche hanno la stessa concentrazione fisi­ologica (dell’ordine di nanogrammi e picogrammi) delle mole­cole presenti nel nostro organismo. Inoltre agiscono mediante un meccanismo di sensibilizzazione e attivazione dei recettori cellulari. Somministrando queste citochine a basso dosaggio (omeopatiche) si ottengono la modulazione fisiologica dell’at­tività cellulare del sistema e il ripristino della capacità di autore­golazione delle cellule. 


 

Continua la lettura di questo articolo su Scienza e Conoscenza 58!

 


Redazione Scienza e Conoscenza
Scienza e Conoscenza è la rivista ufficiale del Gruppo Editoriale Macro. È un trimestrale che parla di medicina integrata, medicina non... Leggi la biografia
Scienza e Conoscenza è la rivista ufficiale del Gruppo Editoriale Macro. È un trimestrale che parla di medicina integrata, medicina non convenzionale, scienze di frontiera, coscienza e consapevolezza, e che si avvale di un comitato scientifico di medici, ricercatori, scienziati e giornalistiOperano in redazione: Marianna Gualazzi, Romina... Leggi la biografia

288 condivisioni

La valutazione clinica delle citochine pro-infiammatorie.

postato da Sergio Stagnaro il 11/02/2017

Forse, e ripeto forse, a qualche Medico può fare piacre conoscer come valutare le citochine pro-infiammatorie a letto del malato: http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/valutazioneproteine.pdf

Potrebbero interessarti altri articoli del blog



Che cos'è l'Energia?
Omaggio Che cos'è l'Energia?

Iscriviti a My Macro e ricevi questo omaggio!

Voglio ricevere Che cos'è l'Energia?