Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra

Proteggiti dalle radiofrequenze nocive con la tecnologia Skudo

Scritto da: Redazione Scienza e Conoscenza | Scienza e Fisica Quantistica

Proteggiti dalle radiofrequenze nocive con la tecnologia Skudo

Il telefonino è diventato irrinunciabile, parte integrante della nostra vita tutti i giorni.
Per la prima volta nella storia dell’umanità, una tecnologia consumer sarà presente sul pianeta superando il numero degli abitanti della terra.
Arrivati a questo punto di diffusione è oppotuno farsi delle domande sull'effettiva pericolosità dei dispositivi smartphone

 

Le radiofrequenze sono pericolose?

 Una ricerca condotta da scienziati svedesi guidati da Lennart Hardell del Dipartimento di oncologia dell'ospedale universitario di Orebro (Svezia), ha calcolato che usare per più di dieci anni telefonini o apparecchi senza fili (cordless) moltiplica da tre a cinque volte e mezzo il rischio di ammalarsi di glioma, una forma di cancro al cervello. Si è ufficialmente espressa anche la IARC (Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro) che classifica le radiofrequenze come possibili cancerogene per l'uomo (classe 2B). C’è poi il caso di Innocente Marcolini, ex direttore finanziario di una multinazionale bresciana che, avendo utilizzato per anni il cellulare per motivi di lavoro, si è ammalato gravemente di tumore al trigemino (nervo dell’area della testa dove teneva il telefonino a contatto); la sentenza ha confermato il nesso causa-effetto per cui l’INAIL ha dovuto ritenerlo invalido all’80% e corrispondergli una rendita. In questo caso specifico l’INAIL si è rivalsa sul datore di lavoro e sul responsabile per la sicurezza, i quali non avevano preso specifiche precauzioni sul rischio fisico generato dai campi elettromagnetici.


Cosa succede quando si accosta il cellulare al corpo?

Per comprendere il motivo delle raccomandazioni delle case produttrici di tenere il telefonino a 1-2 cm di distanza dal corpo e per valutare in cosa consista il rischio derivante dall’esposizione ai campi elettromagnetici, analizziamo gli effetti sull'organismo delle radiofrequenze e della batteria inserita all’interno dell’apparecchio (batteria che in molti cellulari non è più estraibile).
Quando utilizziamo il cellulare (ma in misura minore anche quando il telefonino è spento o in stand by), l’eccitazione della batteria viene trasmessa alla materia, cioè a tutte le componenti del telefono. L’energia della batteria per tenere il telefono attivo, unitamente all’energia che serve al telefono per agganciare la cella di un ripetitore, raggiunge un determinato valore che si trasmette sulla testa di chi sta telefonando. Il trasferimento dell’energia è dovuto in gran parte al salto quantico degli elettroni eccitati dall’emissione elettromagnetica della batteria stessa. Sono questi fotoni, generati dal salto di orbita degli elettroni eccitati dalla batteria, che irradiano la testa, generando un disturbo che può diventare un danno biologico al DNA.


Come funziona Skudo®Wave

Il ricercatore di Novara Nicola Limardo ha creato un filtro di stabilizzazione che agisce sugli elettroni, in parte riducendone l’eccitazione che porta al salto orbitale, in parte cambiando la polarità dell’elettrone (da levogiro a destrogiro) rendendola compatibile con le cellule del nostro DNA. Le prove in vitro effettuate dal dottor Massimo Moretti del laboratorio di Tossicologia Genetica dell’Università di Perugia, Sezione Sanità Pubblica, con l’utilizzo del test della cometa hanno evidenziato che “il dispositivo è risultato in grado di ridurre significativamente gli effetti genotossici conseguenti all’esposizione alle radiofrequenze prodotte da un telefono cellulare, riducendone il danno primario al DNA causato dal telefono in trasmissione a livelli praticamente sovrapponibili a quelli del controllo negativo”.
Per abbattere il rischio di danno biologico al DNA nel quale si incorre utilizzando il cellulare (l’Ipad, il PC), è sufficiente applicare il dispositivo Skudo®Wave.
È importante sottolineare che Skudo®Wave agisce come un filtro di stabilizzazione e non come un sistema per la riduzione dei campi elettromagnetici artificiali perché, se così fosse, il danno arrecato dalla batteria sarebbe ancora maggiore in quanto costringerebbe il telefonino a ricercare continuamente nuove celle alle quali agganciarsi, con un aumento conseguente dell’eccitazione della batteria e quindi dell’intensità delle onde elettromagnetiche.
Bisogna diffidare dai prodotti che agiscono sulla riduzione delle radiofrequenze perché, oltre a interferire con la funzionalità del telefono stesso (se diminuisco le radiofrequenze rendo difficoltoso il telefonare), innescano un danno maggiore in quanto costringono la batteria a una maggiore attività con il conseguente aumento del campo elettromagnetico generato dall’instabilità degli elettroni.

Perché preoccuparsi solo dei cellulari?

Il telefonino lo appoggiamo all’orecchio mentre gli altri dispositivi (ad esempio le radio) non sono a contatto con la testa: il vero pericolo è dato dal fotone di tipo gamma che ha una “gittata” di alcuni millimetri (ecco perché i produttori scrivono di non tenere il telefonino a contatto con il corpo). I fattori veramente nocivi per la nostra salute sono infatti la vicinanza della fonte al nostro corpo (specie la testa, il cuore e gli organi genitali), la dose di radiazione elettromagnetica e il tempo di esposizione.
Grazie a Skudo®Wave, 100% made in Italy, è quindi possibile utilizzare il cellulare (l’Ipad, il PC, ) in tranquillità. La moderna tecnologia è un valore aggiunto alla nostra vita e gli strumenti di cui disponiamo sono i mezzi che, in tutta serenità, possono migliorarci l’esistenza, se adoperati con l’ausilio di qualche accortezza.

Skudo®Wave: promo speciale per i lettori di Scienza e Conoscenza

L’acquisto dei nanoprocessori Skudo®Wave utilizzati in ambiente di lavoro (DL 81/2008), è interamente deducibile dai costi.

Fino al 30.3.2016 i lettori di Scienza e Conoscenza possono acquistare Skudo®Wave sul sito www.skudowave.com al prezzo speciale di € 19,90 utilizzando il codice: SEC30316 (spedizione gratuita a partire da 4 pezzi).

 

Ricorda: anche tu, come loro, utilizzi il telefonino costantemente...
INIZIA A PROTEGGERE TE E I TUOI CARI!