Newsletter, Omaggi, Area acquisti e molto altro. Scopri la tua area riservata: Registrati Entra Scopri l'Area Riservata: Registrati Entra

Buon Compleanno Scienza e Conoscenza: nel 2017 la nostra rivista festeggia 15 anni di attività

Scritto da: Redazione Scienza e Conoscenza | Scienza e Fisica Quantistica

Buon Compleanno Scienza e Conoscenza: nel 2017 la nostra rivista festeggia 15 anni di attività

Nel 2017 sulla torta di compleanno di Scienza e Conoscenza ci sono quindici candeline da spegnere: un traguardo importante per un progetto nato in un momento storico in cui parlare di alcuni argomenti, con taglio scientifico e con la volontà di portarli a un pubblico ampio, era più che azzardato.


Guardando oggi al nostro passato, sfogliando in carrellata le nostre copertine, ci rendiamo piacevolmente conto di essere stati all’avanguardia per tantissimi temi che oggi sono diventati, anche grazie al nostro contributo, un patrimonio condiviso e maggiormente divulgato.


Fisica quantistica, medicina non convenzionale, medicina quantistica, consapevolezza sono gli argomenti che ci appassionano oggi, così come ci hanno intrigato quindici anni fa, quando ancora pochi parlavano della possibilità che le leggi che governano l’infinitamente piccolo potessero applicarsi anche al macrocosmo, e quando parlare di influenza della mente sulla materia era, se non eretico, davvero molto azzardato.


Oggi sappiamo che siamo tutti collegati e che siamo essere olistici, integrati in un’unità inseparabile di corpo, mente e spirito connesse a un ambiente: e non si tratta di un vuoto slogan dal sapore new age, ma di una realtà a sostegno della quale si accumula un numero sempre crescente di prove sperimentali.
Il nostro obiettivo, oggi come in quel 2002 che sembra così lontano, è ancora quello di contribuire all’apertura dell’orizzonte dell’umana conoscenza, non avendo paura di sbilanciarsi oltre il confine della scienza e della medicina ufficiali.


 

Cosa dicono di noi i nostri lettori?

Quando nel 2004 ho acquistato in libreria il n° 9 del vostro periodico mi sono detta: “Ecco il Perseo della conoscenza resa all’umanità”.
Scienza e Conoscenza stava offrendo all’umanità uno spunto, un modello di lettura della realtà manifesta, della gravità di un mondo da non rifiutare perché contiene il segreto della leggerezza, del superamento di sè stesso.                                           Con i miti non bisogna avere fretta, essi devono decantarsi nella nostra memoria  e uscire dal mondo Implicito, l’ordine Implicato, per dirla con il fisico D. Bohm, dove risiedono le conoscenze arcaiche, l’Inconscio Collettivo, l’archivio dell’Akasha, il Bosone di Higgs, l’Uni-Verso, il Campo del Punto Zero ecc.                                                                                               Per me siete stati allora, come ora, un gancio in mezzo al cielo, un ancora di salvezza.                                                           Numero dopo numero mi regalate l’idea che per l’umanità ci sono ancora motivi e possibilità di salvezza, tra i quali emerge in primo piano la nostra evoluzione della coscienza egoica in consapevolezza.                                                           Manuela M.

 

Scopri Scienza e Conoscenza 60!



Potrebbero interessarti